RSS Feed

Affari con il baby reciclo

10/02/2012 by Francesca

Centinaia di euro. È quello che spesso ci si ritrova a spendere per abiti e passeggini griffati.
Servirebbe un negozio dove rivenderli quando la taglia scappa. O comperarli a prezzo d’occasione. È l’idea che è venuta a due sorelle di Milano, Gaia e Francesca, parlando con le amiche. Per non fare un salto nel buio, però, si sono affiliate a T.riciclo (www.triciclo.biz), un franchising che propone usato glam per i più piccoli in negozi eco-chic.

Di posti che vendono articoli di seconda mano per il bebè, però, ce ne sono già tanti…
«Sì, ma quando si dice usato, si pensa sciatto. Il nostro negozio, invece, è pieno di marchi super, da Simonetta a Monclair, e ha arredi green-chic, illuminazione a basso consumo e shopping bag eco».

Le mamme italiane non sono diffidenti nei confronti dell’usato per i loro figli? «Da noi trovano molti articoli che hanno ancora il cartellino: taglie piccole mai indossate e accessori intatti. In tempo di crisi i nostri prodotti vengono scelti anche per fare i regali».

Conviene rispetto ai negozi low cost per bebè?
«Certo. Perché trattiamo oggetti di marca e di alta qualità che si consumano difficilmente e possono essere rivenduti una seconda o, addirittura, una terza volta. Prendiamo un passeggino Boogabo: nuovo costa anche 1.000 euro, da noi viene la metà. E quando il cliente ha finito di usarlo lo rivende qui e recupera il 50 per cento della spesa».


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!