RSS Feed

Anemone, attesa e speranza

27/08/2010 by Francesca

Comunemente chiamato “fiore del vento” l’Anemone è un fiore delicato il cui nome deriva dalla lingua greca anemòs che significa, appunto vento. Tale significato probabilmente deriva dalla sua vita effimera e fragile, è un fiore che dura poco ed è molto fragile.

Alcune leggende ritengono questo fiore, fioriero di malattie e probabilmente crebbe ai piedi della croce di Gesù.

E’ un fiore che ha una durata perenne, deriva dalle zone settentrionali del bacino mediterraneo, e cresce nei climi tropicali. E’ un fiore adatto alla crescita in vaso come abbellimento degli appartamenti, fiorisce da febbraio a maggio. Può avere diversi colori, dal bianco, al rosa al rosso sino al blu. Si adatta a tutte le condizioni di luce e non teme il freddo.

Non necessita di particolari cure e non viene attaccato da malattie ma è importante dosare l’innaffiatura per evitare che eccessiva acqua ristagni nel terriccio e possa far marcire il bulbo del fiore.

Plinio il Vecchio, filosofo romano, riferisce che i Magi al contrario, suggerivano, per allontanare malefici e negatività, di raccogliere il primo anemone dell’anno e indossarlo come una collana dopo averlo avvolto in un panno rosso.

Data la sua fragilità il fiore simboleggia la malattia e l’abbandono, ma anche l’attesa e la speranza, per la straordinaria bellezza del fiore.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!