RSS Feed

Belli e funzionali: orologi al tempo delle immersioni

11/08/2014 by Francesca

Una cosa è certa: senza il mare e la volontà di scoprirlo sopra e sotto il livello dell’acqua, quasi sicuramente non esisterebbe l’orologeria moderna e sportiva. Alla stessa maniera, senza l’evoluzione nella misurazione precisa del tempo che ha determinato il calcolo esatto della longitudine, non avremmo la marineria moderna. Merita di essere evidenziata la grande e continua volontà, da parte dei nomi più belli dell’orologeria contemporanea, di vivere il mare in perfetta sintonia con lo stesso. Lo fa Rolex con le sue ormai epiche regate, Officine Panerai con le gare tra imbarcazioni d’epoca, lo fa IWC con il suo nuovo progetto di raccolta fondi congiunto assieme alla Charles Darwin Foundation (CDF). Un programma di membership a tre livelli (www.iwc.com) consente ai partecipanti di fare donazioni e ricevere vantaggi esclusivi della CDF e IWC. Tutte le donazioni andranno a favore della scienza e della conservazione delle Galapagos

VITALITÀ Ma soprattutto lo fanno i tanti appassionati che, il più delle volte con una sana e meritata punta di autocompiacimento, scelgono con cura quale segnatempo indossare al polso, magari anche durante un’ immersione subacquea. A dire il vero, guardando alle novità e alle tendenze del mercato attuale, è impossibile non notare una grande vitalità. Si è finalmente usciti, specie nella modellistica sportiva, dallo stereotipo del cronografo, dell’icona identificabile da tutti, dell’ostentazione del conosciuto a ogni costo.
Oggi è indispensabile la funzione, che nei subacquei si trasforma in particolari ineludibili come la lunetta girevole, la corona serrata a vite, il vetro di alto spessore, o ancora il fondo nero per massimizzare la visibilità degli indici luminescenti. Oggi il lavoro maggiore viene fatto soprattutto sui particolari, specie se parliamo di modelli subacquei.

I MATERIALI Nulla è lasciato al caso oppure sottovalutato. Maniacale il lavoro che i più svolgono della scelta dei materiali e delle finiture della cassa e dei bracciali, che vivono nel classico acciaio, ma anche in materiali tecnologici come il titanio, il caucciù, la fibra di carbonio. Abbandonate le misure extra-large, per ritornare ai più consoni 40/42 millimetri di diametro, oggi il trend vero è quello della personalizzazione, della qualità prima di tutto, della ricerca del non visto a tutti i costi, dell’innovazione tecnologica solamente quando non è fine a se stessa. Il risultato sono dei modelli sempre più originali e interessanti, in grado di muovere la passione e l’interesse anche di quelli che non hanno mai preso seriamente in considerazione l’orologeria oppure l’avevano abbandonata da tempo. E si può scegliere tra tante fasce di prezzo diverse, che partono da poco più di 50 euro, per arrivare a cifre anche con cinque o sei zeri. Per tutti il solo input è quello di seguire le proprie passioni e il proprio stile, cercando proprio in un segnatempo dell’ultima generazione, un compagno fedele in grado di rendere le giornate meno complicate e monotone.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!