RSS Feed

Campbell e Schiffer contro il cancro al seno

21/10/2013 by Francesca

Ottobre, mese in tutto il mondo, per la prevenzione del cancro al seno. E, in tutto il mondo, non si mobilitano solo medici e pazienti per sensibilizzare le donne alla prevenzione. È il mese in cui si finanziano le ricerche, in cui anche chi è fuori dal pianeta medicina decide di scendere in campo. Come l’attrice Margherita Buy che ha scelto di fare da testimonial alla campagna “Nastro rosa” della Lilt, Lega italiana lotta ai tumori. O come Claudia Schiffer e Naomi Campbell che hanno deciso, per l’occasione, di farsi fotografare insieme da Patrick Demarchelier.

L’occasione è il lancio di una nuova borsa in edizione limitata da Tommy Hilfiger a sostegno del Brest health international, fondazione no-profit per far progredire la ricerca e le terapie contro il cancro al seno. «Partecipare a questa campagna ammirevole significa molto per me – ha svelato Naomi Campbell -. Mia madre è stata colpita dal cancro al seno e ho vissuto in prima persona le difficoltà e i problemi legati alla malattia». «Spero che attraverso questa campagna – ha aggiunto Claudia Schiffer – potremo sensibilizzare maggiormente la popolazione sulla diagnosi precoce, oltre a sostenere le donne in difficoltà». La borsa, tutta in pelle italiana martellata, è blu notte con profili rosso ciliegia ed è disponibile nei negozi del brand.

L’INIZIATIVA Hard rock café lancia “Pinktober”, la campagna mondiale in tutti i ristoranti della catena per sensibilizzare e adoperarsi nella raccolta fondi a sostegno della lotta contro il cancro al seno. Un merchandising “Pinktober”, cocktail analcolici in versione rosa, live music a livello nazionale nelle tre sedi italiane (Roma, Venezia, Firenze) e serate a tema saranno organizzate. Le tre sedi italiane hanno scelto di sostenere Airc Associazione italiana per la ricerca. Con la vendita di pink shopper, t-shirt, pins e braccialetti. La prevenzione va anche in tournée: il 14 ottobre al Teatro Ambra alla Garbatella di Roma monologo di Marina Senesi “Se si può raccontare”. Uno il motto che accompagna lo spetatcolo: «Attraversare la malattia è un dramma, non facciamone una tragedia».


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!