RSS Feed

‘Articoli da regalo argento’ Category

  1. I DESIDERI PIÙ CARI SI TINGONO DI ROSSO

    dicembre 30, 2013 by Francesca

    Natale è fatto per i gioielli sotto l’albero. Per le donne, il regalo più gradito. Brillando riflette amore, attenzione, un dono che resta nel tempo, che ha un suo significato preciso, una sua cabala legata al colore, all’intensità. Forse non c’è neanche bisogno che siano troppo esclusivi, troppo preziosi. Chi non può o non vuole, dalle suggestioni delle maison d’alta gamma prende ispirazione. E questo Natale ce ne è per tutti i gusti. Come da tradizione, trionfa il colore rosso abbinato soprattutto a oro bianco o rosa ma anche all’argento e a materiali meno preziosi. È la novità firmata da Pomellato che reinventa le pietre dure: oro rosa a 9 carati che accompagna zaffiri o rubini sintetici in tutte le sfumature del rosso esaltandone così il valore simbolico. La collezione Rouge Passion comprende anelli, orecchini e pendenti, il prezzo è calmierato e si aggira attorno ai 600 euro.

    Si accende di significati profani ma attualissimi la proposta di Chantecler. Nata a Capri, la griffe di gioielli prende in allegria anche la jella da debellare per le feste. Allora lancia il corno, apribile, nella versione maxi e mini: in oro bianco, pavè di brillanti e rubini costa 12.800 euro. Lo stile è allegro e ironico. Una punta di humour la infila in collane e orecchini anche la designer-architetto Francesca Mo in vendita presso la galleria Subert a Milano fino alla Vigilia. Collezione ghiaccio e sembrano proprio ghiaccioli colorati quelli che pendono e che regalano un brivido di novità a chi li indossa. (300 euro per la collana, gli orecchini non superano i 200 euro). S’affida al classico che non delude Hermès proponendo una linea che ha il sapore equestre. Argento lavorato a mano ed equitazione, da sempre seguono le collezioni della griffe: «Initiale», bracciale faraonico in argento, (3.100 euro) di design, volume importante, che ricorda la zampa del cavallo.

    Il bracciale quest’anno ha quasi soppiantato l’anello nei gusti natalizi. Così anche Tiffani &Co. ritrova la maglia che evoca l’amore, in argento, oro giallo, Rubedo Metal o in platino con diamanti, in cui il simbolo matematico si trasforma in messaggio d’amore. Messaggio di bontà quello che arriva da Bulgari che dedica l’anello Save the Children, in argento e ceramica nera, appunto all’organizzazione. Costo 390 euro di cui una parte in beneficenza. Sono imperiali gli orecchini di Chopard da 2.690 euro in oro rosa 18 carati e ametiste incastonate. Uno stile di classe indiscussa e innovazione che contraddistingue il grande marchio di gioielli. Riflette lo stile botanico anni 50-60, la spilla di Trifari in lega metallica e perla sintetica venduto da Roberta Scabello nel suo atelier di Torino, il costo non supera i 50 euro.


  2. La moda della settimana

    giugno 8, 2012 by Francesca

    Farfalle di acciaio, gocce di cristallo tanzanite e diamanti naturali: Morellato va incontro all’estate con gli orecchini pendenti della collezione Volare (85 euro) e con l’iniziativa benefica Butterfly Moments . Basta collegarsi a www.facebook.com/morellatogioiellidavivere e cliccare “Mi piace” per incrementare la somma di denaro che Morellato donerà a Medici con l’Africa Cuamm (www.morellato.com).

    LUCKY CHARM Oshun è la dea africana dell’amore e della famiglia. Ed è a lei che si ispira il braccialetto di Aniye By, un cordino colorato con tre campanelli e il logo charm: acquistatelo nella nuova boutique di Riccione (o su www.aniyeby.it) per sostenere la charity Prima le mamme e i bambini (15 euro).

    Ore a colori L’orologio Fendi Crazy Carats è davvero speciale: cambia aspetto a ogni ora, grazie az un particolare meccanismo che fa ruotare le pietre preziose incastonate sugli indici. Ora arriva in versione sporty chic, con il cinturino in coccodrillo e il quadrante in due dimensioni, da 33 o 38 millimetri (prezzo su richiesta, www. fendi.com).

    Arcobaleno al polso Il bracciale? Abbinatelo al look del giorno: con i bangles in acciaio, resina e strass di Manuel Zed by Zoppini è facile, perché sono disponibili in 14 colori diversi. Dal blu elettrico al classico nero (29 euro l’uno, www.zoppini.it).

    INFRADITO bijoux Ecologiche e portafortuna le ciabattine Missoni loves Havaianas : sono state realizzate con la gomma riciclata delle Havaianas e decorate con un mix dei tessuti più noti di Missoni. E sulle “tiras” brillano pins a forma di coccinelle e quadrifogli (90 euro, www. havaianas.com).

    Il chiodo fashion Aldo Cipullo: il nome di un grande designer che torna alla ribalta. È stato lui a creare l’iconica collezione Love di Cartier nel 1969, che l’ha reso celebre nel mondo. Un artista capace di trasformare un semplice chiodo in un gioiello glam: ed è dal progetto del suo Nail Bracelet che ora nasce la collezione Juste un Clou , con anelli e bracciali in oro bianco, giallo o rosa e diamanti (accanto, 3.020 euro, www.cartier.it).


  3. Non posso vivere senza..

    ottobre 11, 2011 by Francesca

    La nuova stagione è alle porte e con essa, si sà, anche i nuovi must dell’abbigliamento. Spulciando tra le riviste patinate e tra le passerelle abbiamo scovato gli accessori dei quali non potete fare a meno per essere trendy. Da regalare e da regalarvi!

    Nuovi pattern. Un grande classico della sartoria, il motivo pied-de-poule nero su fondo bianco, sperimenta un materiale insolito: il pitone. Un abbinamento tutto nuovo per la pochette di Salvatore Ferragamo che si candida a diventare “it bag”: sta bene con tutto, di giorno e di sera, 12 mesi all’anno (1.490 euro, www.ferragamo.com).

    MONTECARLO
    Un’esclusiva da Van Cleef & Arpels a Monaco: gli orecchini “Alhambra Princesse Charlene” in oro bianco, turchesi e diamanti
    (prezzo su richiesta, www.vancleef-arpels.com). Gioielli da principessa

    MANCHESTER
    Da Selfridges la nuova collezione di Cheap Monday è pronta a “esplodere” con una T-shirt stampata a tema (30 euro,
    www.cheapmonday.com). The Big Bang Theory

    TOKYO
    Per le fan del look animalier, ecco gli occhiali “Heritage Collection” di Roberto Cavalli Eyewear: in limited edition nello store dell’elegante quartiere Aoyama (220 euro, www.robertocavalli.com). Sguardo felino

    DOHA
    Al mall “The Gate” i tacchi alti non spaventano le fashioniste: quali scegliere? I tronchetti in nappa di Loriblu, con platform e cuciture trapuntate a mano (400 euro, www.loriblu.it).


  4. Tablet, regalo perfetto

    settembre 29, 2011 by Francesca

    Un sondaggio condotto da Citigroup nel mese di luglio rivela un dato che in molti sospettavano da tempo: i tablet sono considerati giocattoli dalla maggior parte di coloro che li comprano. Non solo: fra le motivazioni d’acquisto non c’è l’utilità pratica.
    A portare a questo risultato sono state le opinioni di 1.800 persone residenti in Stati Uniti, Regno Unito e Cina, di cui il 62 percento ha ammesso di avere in programma l’acquisto di un tablet entro 12 mesi per regalarsi “un nuovo giocattolo/gadget”.

    Insomma, nonostante gli sforzi dei produttori per farcire i tablet con processori sempre più potenti, display ad alta risoluzione e funzioni avanzate, l’utilità riconosciuta a questi prodotti parrebbe inferiore a quella di una console portatile.
    La seconda motivazione d’acquisto, infatti, è quella del regalo, e solo alla quarta posizione si trova la sostituzione di un computer, con un distacco decisamente marcato dalla prima posizione. Non solo: la percentuale di coloro che si sono fatti un’idea di gadget o di cadeau associata al tablet è in rapida crescita: a novembre dello scorso anno questa idea era condivisa solo da 44 percento degli intervistati.

    A questo punto viene da chiedersi per cosa vengono poi usati i tablet. In questo frangente non ci sono grosse novità rispetto a quanto svelato dalle ricerche precedenti: navigazione web, messaggistica, social networking, digital media e lettura di libri digitali si confermano gli usi primari per questa categoria di sistemi. In dettaglio, il 67 percento degli utenti usa per lo più il browser per navigare in Internet, il 55 percento usa il tablet anche per gestire la posta elettronica e la messaggistica istantanea.
    Citigroup ha però rilevato che restringendo la ricerca all’iPad la situazione è leggermente differente, in quanto i proprietari del tablet della Mela tendono a scaricare più applicazioni rispetto a quelli dei prodotti concorrenti. Addirittura l’81 percento dei proprietari di iPad pagano volentieri per scaricare le app, mentre in ambito Android mette mano alla carta di credito solo il 43 percento della clientela.


  5. Regala un anello per Haiti

    settembre 28, 2011 by Francesca

    Più di un anno fa, il 12 gennaio 2010, un terremoto spaventoso colpiva Haiti, uccidendo più di 200mila persone e stravolgendo per sempre, secondo le stime della Croce Rossa e dell’Onu, la vita di almeno 3 milioni di persone. Nei giorni successivi alla prima scossa l’ospedale N.P.H Saint Damien di Haiti, unica struttura ospedaliera pediatrica gratuita dell’isola, divenne il centro nevralgico dei soccorsi internazionali. Oggi il marchio di gioielleria Vhernier e il suo presidente Carlo Traglio hanno deciso di sostenere l’ospedale Saint Damien attraverso la Fondazione Francesca Rava, che rappresenta in Italia la N.P.H. (acronimo di Nuestros Pequeños Hermanos, I nostri piccoli fratelli), organizzazione umanitaria dal 1954 al servizio dei bambini piu poveri dell’America Latina.

    Per sostenere l’ospedale di Haiti Vhernier ha creato l’anello “Pirouette” (nella foto), realizzato in argento con una fodera in oro rosa, al cui interno sono incise le parole “Vhernier for N.P.H. Haiti”. Creato in un’edizione limitata di mille pezzi, l’anello sarà venduto nelle boutique Vhernier in Italia e all’estero a 970 euro. Il margine di ricavo della vendita sarà interamente devoluto all’Ospedale Saint Damien: 450 euro che corrispondono al costo di un’operazione chirurgica. In vendita da febbraio 2011, l’anello è prenotabile da subito al numero 02 77331560 o all’indirizzo info@vhernier.it.

    Dopo l’iniziativa “Un anello, un’operazione chirurgica per salvare un bambino”, la collaborazione tra Vhernier e Fondazione Francesca Rava proseguirà con l’emissione di borse di studio per medici haitiani che potranno perfezionare la loro professione all’interno di centri medici d’eccellenza italiani.


  6. Papercraft e Swarovski

    settembre 9, 2011 by Francesca

    Torniamo a parlare dei mitici papercraft che per chi non lo sapesse è quell’ormai famoso metodo per creare oggetti tridimensionali di carta, simile agli origami. Stavolta ci pensano due geniali e coloratissimi autori di papercraft che si chiamano Zim & Zou che ci fanno conoscere alcuni oggetti ricreati in papercraft del nostro passato, per noi inguaribili nostalgici degli anni 80 e quindi ecco una classica macchina fotografica modello Polaroid, il walkman, la musicassetta, il mitico floppy disk da 2,5 pollici.

    Tutti oggetti che forse ai più non saranno nuovi ma questi hanno una cura del dettaglio e dei particolari davvero impressionante, maniacale direi, i due autori oltre ovviamente la carta hanno usato taglierini, goniometri, righelli, compassi e ovviamente la colla per un risultato finale davvero stupendo come potete anche vedere dalle foto in allegato e dal video che vi mostra il dietro le quinte di queste magnifiche creazioni.

    La mitica Hello Kitty ora anche in versione super preziosa e super costosa, nata dalla collaborazione con l’azienda leader dei cristalli ovvero Swarovski che ha contribuito a creare tutta una nuova esclusiva linea, ovviamente a tiratura limitata tutta tempestata di cristalli, tra i vari oggetti anche un Hello Kitty figura intera con ben 20.000 cristalli del valore di circa 15.000 sterline ovvero circa 16.000 euro.

    In Giappone è stata creata per l’occasione “La casa di Hello Kitty” dove tutti gli appassionati di questo personaggio possono entrarvi ed ammirare e magari acquistare tutto il mondo di Hello Kitty tra cui appunto anche questa prestigiosa collezione in cristallo composta anche da una pochette del valore di circa 100.000 sterline pari a 110.000 euro tutta in cristalli Swarovski e poi braccialetti, orecchini, portachiavi e dulcis in fundo uno splendido lampadario Hello Kitty con appesi i pupazzetti del personaggio e sempre rigorosamente in cristalli Swarovski.


  7. Il significato di un gioiello/1

    settembre 1, 2011 by Francesca

    Un gioiello può essere un regalo particolarmente gradito non solo per la sua preziosità, ma anche per ciò che simboleggia.
    Nelle scene dei film più sdolcinati, nei sogni più romantici di molte fanciulle, nelle pagine dei romanzi rosa, la scena madre è sempre quella del principe azzurro, in calzamaglia o in tenuta più moderna, che si inginocchia davanti alla sua bella porgendole in dono un anello fidanzamento e chiedendole la mano.

    Questo perché l’anello di fidanzamento, così come molti altri tipi di gioielli, non è un regalo qualsiasi, non è solo un oggetto prezioso, ma è molto di più; è un simbolo, un sigillo, un oggetto materiale che rinvia a qualcosa di più profondo. Certo per molte ragazze l’anello resta comunque anche sinonimo di preziosità, e più grande è la pietra meglio è, ma non si può comunque negare che i gioielli, e gli anelli in particolare, risultano sempre graditi proprio perché non sono regali comuni, che si fanno in tutte le occasioni, ma degli oggetti speciali, che si regalano solo in occasioni eccezionali, quando si vuole sottolineare l’importanza di un legame, dei propri sentimenti e così via.

    I gioielli, inoltre, non sono sempre interscambiabili, nel senso che in determinate occasioni è opportuno regalare determinati tipi di gioielli. L’esempio più eclatante, anche per questo, ci viene dall’anello di fidanzamento. L’anello che ogni fidanzatina sogna di ricevere è il classico solitario, l’anello di fidanzamento per eccellenza, il puntino di luce bianca che sulla mano di una donna ha un solo, inequivocabile significato: sono fidanzata ufficialmente.

    Continua..


  8. Regali eco per il matrimonio

    luglio 27, 2011 by Francesca

    E’ sempre più di moda il matrimonio ecologico, e a per chi vi si approccia, si domanda forse come potrebbe fare per organizzarlo. Vi proponiamo alcuni suggerimenti su cosa fare e dove trovare ciò che serve.

    Innanzitutto le nozze eco-friendly, così vengono chiamate, sono molto belle e creative, anche se differenti dalle altre.

    Per esempio invece che bomboniere con oggetti di ceramica e argento si opta per cose naturali che possono essere sia conservate che consumate.

    Lo stesso ragionamento si può fare per i piccoli regali da fare agli invitati. Ecco quindi che una saponetta fatta a mano e confezionata in modo elegante e creativo può essere perfetta. Anche regalare dei sottobicchieri di bambù può essere un’idea, specialmente se li avete utilizzati anche voi come decorazioni per le tavole durante il ricevimento.

    Una bella saponetta realizzata a mano, e qui entra in gioco il fai da te, può anche essere incartata in un sacchettino di tulle e utilizzata come bomboniera o segnaposto, posizionata sul tavolo a lato del bicchiere.

    In alternativa, sempre come segnaposto, potete mettere un mazzolino di fiori secchi con il bigliettino con il nome, ma anche un piccolo vasetto con dentro una piantina che sta spuntando. Potrebbero essere dei firoi oppure delle spezie utili in cucina.


  9. Tradizioni: regali tra gli sposi

    luglio 20, 2011 by Francesca

    Lo sapevate che in alcuni luoghi è tradizione che gli sposi, in occasione del matrimonio si facciano un regalo tra loro?
    Sì, però cosa ci si potrebbe donare? E quando ci si scambiano questi regali?

    Come prima cosa non è detto che sia solamente un regalo, gli sposi possono scambiarsene quanti ne vogliono, a seconda del loro carattere o di quanto trovino divertente tutto questo. I doni non devono per forza essere costosi.

    Come si dice sempre in tantissime occasioni ciò che conta è il pensiero. Gli sposi possono scambiarsi il regalo la sera prima del matrimonio, se lo possono spedire, aprire la mattina delle nozze, ognuno per conto proprio, prima del ricevimento di nozze nell’auto che li porta al ristorante oppure la sera, quando rimangono soli.

    Se invece decidono di scambiarsere di più possono fare diversamente. Cosa regalarsi? Che ne dite di una bottiglia del suo vino preferito con una lettera d’amore? Oppure un calendario personalizzato con le vostre fotografie? un portachiavi a forma di cuore con inciso il vostro nome o ancora un cd con le vostre musiche preferite o che hanno segnato eventi importanti per voi. Dei gemelli o un orologio con le vostre iniziali possono essere un’altra valida alternativa.
    Per lui un fermasoldi o anche una cornice da mettere in ufficio con la vostra foto più bella in bikini! Per lei un gioiello come un braccialetto, una collana con un cuore di brillantini, una scatola portagioie firmata dallo sposo o un braccialetto con il nome dello sposo.

    Ci possono anche essere sposi che preferiscono regali tecnologici, allora è perfetta una macchina fotografica compatta per le foto del viaggio di nozze o qualsiasi cosa che sapete incontrerà il favore e frà felice la vostra dolce metà.


  10. Set di posate da crostacei

    luglio 18, 2011 by Francesca

    Aragoste, astici, granseole, gamberi… i crostacei vanno alla grande in questo periodo, e la cucina di mare conta, nel nostro fortunato Paese bagnato dal Mediterraneo, tantissimi estimatori ed esperti gourmet. Per tutti gli appassionati di questi cibi degli dei, ecco la nostra proposta di oggi: un set di posate da crostacei! Strumenti studiati per aiutarvi ad assaporare il gusto delizioso racchiuso in gusci e chele senza… dover penare troppo! In effetti, uno dei problemi che sorge quando ci troviamo davanti ad un bel piatto di gamberoni o di granchi, per non parlare delle prelibatissime aragoste, è proprio legato alle modalità di approccio, diciamo così, al bramato animaletto.

    Come liberarne le gustose e delicate carni dall’armatura che li riveste? Con le mani… ? Bè, può andare anche bene in un contesto informale, ma è comunque scomodo: ci si sporca, innanzi tutto, e si rischia di fare pasticci, di schizzare il commensale al nostro fianco, soprattutto per una signora, poi, non è esattamente il massimo! E tuttavia, non si può pretendere di spaccare carapaci e chele senza il giusto armamentario, servono degli accessori adatti allo scopo.

    Ecco che, allora, giunge in soccorso questo nostro set, che include posate assai utili da usare, ma anche belle da vedere: 4 forchette e due pinze in acciaio inossidabile, che vi permetteranno, in poche mosse, di aprire il vostro crostaceo senza alcuna difficoltà. Il set è racchiuso in una confezione elegante in legno nero, perfetta anche da portare in tavola, in modo che all’arrivo delle bestioline, ogni ospite possa prendere l’accessorio che gli serve per mangiare.

    Penso che un set del genere non possa mancare nella cucina di chi si professa esperto ed amante di piatti a base di pesce e di crostacei, o no? Quindi, un regalo perfetto proprio per tutti i vostri amici che abbiano questa passione culinaria. Il prezzo, poi, è più che interessante: con poco più di 28€ avrete il set di accessori per crostacei tutto per voi!