RSS Feed

Idee nella categoria ‘Articoli da regalo stravaganti’

  1. Il modello Gandy si “regala” alle fan

    giugno 22, 2011 by Francesca

    In occasione dei festeggiamenti per il decimo anniversario, dalla nascita della fragranza maschile, ‘Light & Blue Puor Homme’, del noto marchio italiano Dolce & Gabbana, a Milano, sono stati organizzati molti eventi. Alle ore 14,00 al Metropol, c’è stata la sfilata di presentazione della nuova collezione Spring – Summer 2012, in seguito il modello,ha fatto un regalo alle sue amatissime fan, a bordo di una Triumph nera d’epoca si è diretto verso Piazza Duomo, nei locali della Rinascente, dove, ha incontrerà le fan.

    Terminato il primo incontro con le ammiratrici David Gandy si è spostato nella boutique Dolce & Gabbana, di via Spiga, dove si terrà la presentazione di magliette, in edizione limitata, a lui dedicata con le fotografie di Mariano Vivanco. Nella boutique c’è stato il secondo incontro con le fan, alle quali ha firmato le T-shirt. Altro spostamento per il modello, che si è avviato, in serata, verso la seconda boutique D&G, in in corso Venezia 13. Nella location è stato organizzato un party per presentare il libro ‘David Gandy by Dolce & Gabbana’.

    Erano in tante ad assediare il volto, pardon il corpo, scelto da Dolce e Gabbana per uno spot televisivo di buon livello. In tv lo abbiamo visto in slip, ma tanto più bello e fascinoso appare in giacca e cravatta. Almeno, noi donne ragioniamo così.
    In passerella, il modello che ha scelto un cognome decisamente pacifista si è presentato a torso nudo. Ma la vera folla l’ha avuta in piazza. Gli occhi calamita alla Raul Bova, i muscoli alla Banderas, insomma David indossa con nonchalance lo stile macho che piace parecchio al gentil sesso, anche se sul web molti, di questo machismo, dubitano. Ma lo scozzese prosegue dritto sulla sua strada, quella del successo. Per lui meno effimera che per le top model, visto che gli uomini hanno meno da temere dagli anni che passano. Ancora un gol in rete per la Milano della Moda, che continua a sfilare per il mondo intero e a governare un sistema sano e vincente.


  2. L’app salvavita

    giugno 21, 2011 by Francesca

    A VEDERE il video di presentazione, la si potrebbe scambiare per una serie televisiva in stile E. R. o Grey’s Anatomy. Una coppia di anziani sta facendo la spesa, quando a un tratto il cuore di lui smette di pompare sangue verso il cervello e gli altri organi vitali. È un arresto cardiaco improvviso, causa di morte per 300.000 persone all’anno solo negli Stati Uniti. Poco lontano un commesso sta mettendo a posto delle stampanti. Il suo smartphone inizia a suonare e lo avverte: nel negozio accanto c’è un uomo che sta per morire. Se si sbriga, può ancora salvarlo, mettendo in pratica ciò che ha imparato sulla rianimazione cardiopolmonare. La prima novità è che non si tratta né di un film né di una serie, ma di una applicazione per smartphone chiamata Fire Department. La seconda è che a svilupparla non sono stati i soliti “geek” della Silicon Valley, ma una singolare joint venture tra il Dipartimento dei Vigili del Fuoco di San Ramon Valley (sempre in California) e un manipolo di studenti del Centro di Informatica Applicata della Northern Kentucky University.

    La app salvavita. L’applicazione si unisce a una serie – non molto lunga, per la verità – di programmi pensati per mettere la tecnologia al servizio del primo soccorso, quella catena di eventi che può determinare la sopravvivenza o meno di una persona. A differenza dei suoi colleghi, però, Fire Department sposta l’attenzione dalla dimensione informativa alla praticità dell’azione, rivolgendosi direttamente ad utenti già in possesso delle nozioni necessarie per intervenire con competenza. La app, per ora disponibile solo per iPhone e iPad, può essere scaricata gratuitamente dal sito internet dei Vigili di San Ramon oppure dall’Apple Store. Al momento dell’installazione, il programma chiede all’utente se ha seguito o meno un corso di rianimazione cardiopolmonare. In caso di risposta affermativa, la domanda seguente è: “Sei disposto ad aiutare uno sconosciuto in una situazione di emergenza?”. Con un altro “sì” si entra ufficialmente nel club degli angeli custodi pronti a intervenire in qualsiasi momento.


  3. Cappato regala biglietti per Vasco

    giugno 20, 2011 by Francesca

    Tutti i cittadini elettori sono stanchi di conoscere i “benefici” di cui godono i rappresentanti politici che ci governano, e alcuni di loro lo sanno, e hanno deciso di comportarsi diversamente.

    Come gesto di protesta contro un sistema che giudica “opaco”, il neoconsigliere comunale milanese Marco Cappato (Radicali) ha deciso di regalare con un’estrazione a sorte i quattro biglietti omaggio per i prossimi concerti a San Siro di Vasco Rossi offerti agli eletti di Palazzo Marino. L’esponente radicale ha annunciato che replicherà l’iniziativa inaugurata il 16 giugno ogni qualvolta il Comune gli consegnerà biglietti gratuiti per partite di calcio, spettacoli o iniziative artistiche.

    “Prima ancora di ricevere un ufficio – ha attaccato Cappato – il giorno stesso della mia proclamazione mi sono stati recapitati due biglietti per l’Aida a San Siro del valore di 130 euro l’uno. Oggi ne ho quattro per il concerto di Vasco, che nel circuito del bagarinaggio valgono intorno ai 330 euro l’uno”. Per assicurare un’assegnazione nel pieno rispetto della trasparenza, Cappato ha lanciato l’annuncio sulla sua pagina Facebook. Rinuncia ai biglietti anche Mattia Calise, eletto con il movimento Cinque stelle di Beppe Grillo: «Ringraziamo e li restituiamo. Ci ricorda qualcosa di molto simile a un privilegio, è giusto che anche un consigliere comunale se vuole i biglietti per Vasco se li compri».


  4. Birra e un regalo da sogno!

    giugno 17, 2011 by Francesca

    Ercole è un ragazzo come tanti, simpatico, pieno di amici, legato alla famiglia…
    Per mantenersi porta avanti con orgoglio il mestiere di suo padre e di suo nonno: guida il taxi per le vie di Roma. Avete presente il traffico romano? Gli incroci intasati, i motorini che ti tagliano la strada da destra, i pedoni che gli puzza di vivere… Ok, il quadro è questo.
    Un tizio che passa metà della propria giornata in questo girone dantesco non si merita forse un premio?
    Aggiungiamo che il volante è il lavoro di Ercole, ma anche la sua passione: il nostro amico sogna un giorno di scambiare la sua utilitaria con un’auto di lusso.
    Ercole, un lavoro normale, una vita normale, un bel sogno.

    Ma se vi hanno detto che i sogni esistono solo nel mondo delle favole, non ci credete! La fortuna bussa alla porta di chi la sa inseguire. A volte invece è lei che ti viene a cercare…
    Guardate un po’ cos’è successo al nostro amico Ercole: andando e recuperare il suo vecchio taxi, ha invece trovato ad aspettarlo una supercar che sembrava uscita dalla sua fantasia.
    Un miracolo? No, un regalo di Birra Corona. Occhio, la prossima volta al posto di Ercole potrebbe esserci uno di voi!


  5. Vodafone regala Smemoranda

    giugno 16, 2011 by Francesca

    Oggi vi presentiamo un’interessante iniziativa proposta da Vodafone in collaborazione con Smemoranda. Infatti, dal 3 giugno è partita la collaborazione con questa celebre marca di agende e diari, tutti i clienti che acquisteranno la nuova edizione 2012 di Smemoranda, al suo interno troveranno il codice promozionale er attivare Mobile Internet.

    L’utente che attiverà la promozione tramite il codice, avrà la possibilità di utilizzare 4 settimane gratuite di promozione senza pagare il canone mensile. Risparmiare 12 euro non è male, visto che il costo settimanale del rinnovo è pari a 3 euro alla settimana e a questo costo, si dovrebbe unire il costo di attivazione pari a nove euro.

    Con Vodafone Internet Mobile avrete a vostra disposizione 250mb a settimana di traffico internet per navigare dal cellulare, inviare e leggere posta elettronica, visualizzare i contenuti di Youtube e accedere ai principali social network per rimanere in contatto con amici e parenti.

    Ovviamente il prezzo di 3 euro alla settimana, dovrà essere pagato dopo le 4 settimane di prova. L’agenda Smemoranda è disponibile nelle migliori cartolerie al prezzo di 15 euro, in versione 12 o 18 mesi. Che aspettate ad acquistare con anticipo la vostra nuova agenda? SI tratta di una promozione che vi permetterà di risparmiare, siete ancora insicuri?
    Vodafone e Smemoranda per la prima volta insieme.


  6. Regala un bracciale per regalare acqua

    giugno 15, 2011 by Francesca

    Ama l’arte orafa, Delfina Delettrez, quarta generazione della famiglia Fendi e del gioielliere francese Bernard Delettrez. Ama anche l’Africa, la 23enne Delfina: “E’ incredibile pensare che nel ventunesimo secolo esistano ancora esseri umani ai quali è negato l’accesso al bene primario, l’acqua”, dice.

    Così, con la collaborazione dell’Associazione Roma for you, e pensando proprio ai bambini (lei che dal compagno Claudio Santamaria ha avuto la piccola Emma), ha creato un gioiello con un disegno esclusivo e un significato prezioso.

    Per sostenere il Progetto Gocce d’Africa, ha pensato a un bracciale d’argento, in vendita nella sua boutique. Ha disegnato un busto di donna incinta, e l’ha battezzato con il nome/messaggio di For you per Gocce d’Africa.
    “Questo piccolo talismano simbolizza la fertilità, nella speranza che le future generazioni vivano in un mondo migliore”, spiega. Per questo una percentuale del ricavato della vendita verrà donato per realizzare pozzi d’acqua nel distretto di Malindi, in Kenya.

    Inoltre al gioiello è legata una “campagna” fotografica: Roma for you, un’associazione benefica senza scopo di lucro, è composta da ragazzi della capitale, e quindi per la comunicazione dell’iniziativa si è deciso di puntare sui più apprezzati e noti attori del giovane cinema italiano, fotografati da Fabio Lovino. Uno scatto a testa, un primo piano in bianco e nero per Laura Chiatti, Beppe Fiorello, Claudio Santamaria, Sarah Felberbaum, Pietro Sermonti, Alba Rohrwacher, Sabrina Impacciatore, Martina Codecasa: solo per citarne alcuni. In ogni immagine, tra le dita degli attori c’è il bracciale, quasi fosse un rivolo d’acqua che stilla, perchè l’obiettivo non lo si deve dimenticare: scavare pozzi in Africa.


  7. Regala una sexy colf

    giugno 14, 2011 by Francesca

    Stira e ammira: la colf è in mutande. In Francia l’agenzia online Sensual Clean Service propone cameriere che fanno le pulizie in grembiulino e reggicalze. Costo: da 70 a 100 euro all’ora. E c’è chi si scandalizza. Il sindaco di Venissieux, vicino Lione, si è rivolto al primo ministro Francois Fillon, chiedendo che il sito venga spazzato via. Questa, sostiene, è prostituzione mascherata.

    Johann Blazy, ex fattorino e ideatore del progetto, minimizza. Ragazze squillo? Per niente. Brave ragazze che arrotondano. Il contratto, puntualizza, stabilisce che i clienti non possono toccarle. Al massimo, possono spedirle in cima a una scala a spolverare le mensole più alte, come Laura Antonelli ai tempi d’oro di Malizia.

    “Che tristezza. Sembra di essere tornati a certi film anni settanta, con le governanti disinibite che fanno i mestieri in minigonna”, commenta da Milano Annamaria Silvetti, presidente provinciale dell’ApiColf, l’associazione professionale italiana di collaboratori familiari. “E’ una questione di rispetto, sia verso le donne in genere, sia nei riguardi della categoria. Sa quante ragazze si lamentano perchè il datore di lavoro allunga le mano? Certa gente non ha bisogno di incoraggiamento”.

    Ma non c’è verso: nell’immaginario maschile la colf in pizzo nero è l’icona erotica numero uno. Solo l’infermiera in autoreggenti bianche (modello Arcore night) può reggere il confronto. Intanto, in nome delle pari opportunità, la Sensual Clean Service promette anche il sexy cameriere: perizoma leopardato e guanti bianchi. Le signore, a corto di modelli cinematografici (il maggiordomo, stando ai gialli, è un tipaccio, il portiere di notte ancora peggio), possono sempre ripiegare sulla pubblicità. Ambrogio, ho un certo languorino. Però, che pettorali, Mastrolindo.


  8. Tic Tac e Nutella festeggiano l’Italia

    giugno 13, 2011 by Francesca

    Quest’anno l’Italia compie 150 anni e Ferrero, una delle eccellenze del nostro Paese, ha deciso di festeggiare prendendo parte come sponsor a Esperienza Italia 150, evento celebrativo promosso dalla Città di Torino.

    Per festeggiare con un’iniezione di allegria, l’Italia che compie 150 anni arrivano i nuovissimi Tic Tac tricolore, i cui confetti riprendono i colori della bandiera italiana. Nel formato da 100 confetti troverete i gusti Orange (confetto bianco), Lime (confetto verde) e Cherry (confesso rosso).
    I colori, come richiede il tradizionale metodo di preparazione Tic Tac, sono ottenuti senza l’aggiunta di colori artificiali.

    I tic tac permettono di avere a portata di mano in ogni occasione un tocco di freschezza da gustare in compagnia.

    I nuovi coloratissimi Tic Tac limited edition diventeranno un vero must have per chi già li ama, ma conquisteranno sicuramente il cuore di tutti, facendoci sentire italiani al 100%.

    Quattro diversi soggetti imperdibili rappresentati sui bicchieri Nutella : le arti, la storia, i paesaggi ed il design. Saranno sugli scaffali da fine marzo, a disposizione di chi vuole prendere parte ai festeggiamenti.

    Perché come scrive Clara Vada Padovani, autrice della quarta edizione del best-seller Passione Nutella: “Nutella è un emblema della creatività italiana, una crema nata dalla nostra tradizione cioccolatiera, un prodotto industriale assurto a mito”.

    Scegliere Nutella vuol dire festeggiare l’Italia, ma vuol dire anche poter fare tutti i giorni una colazione buonissima: infatti spalmata su una fetta di pane, insieme ad un bicchiere di latte e un frutto è un pasto nutriente ed equilibrato, ideale per tutti.


  9. Kway e paperelle

    giugno 10, 2011 by Francesca

    Non ditemi che non lo conoscete. Non ditemi che non ne avete mai avuto uno! Vi ricordate il kway, la giacca a vento che si poteva comodamente “insaccocciare” nell’apposito borsello? Da bambina era uno dei miei capi d’abbigliamento preferiti, e più era colorato, più mi piaceva! Comodo, sportivo, pratico Kway. Il modello che vi propongo oggi, destinato alle fanciulle, è perfetto per rallegrare una giornata di pioggia o proteggere le spalle dall’umido di certe sere d’estate.

    Si tratta del Kway Claudette All over Ducks di Fiorucci, che ha come caratteristica quello di essere interamente “popolato” da tante paperelle colorate, che emergono su un fondo bianco. Un capo di moda ma assolutamente scanzonato, per donne che amano i colori e non prendersi troppo sul serio.

    Come tutti i Kway, è realizzato in nylon, con cappuccio, idrorepellente e perfetto per proteggere dal vento e da tutti gli agenti atmosferici. E poi, le paperelle sono proprio carinissime e l’acqua non la temono di certo! La sua vestibilità è perfetta, e certamente non potrà mancare nel vostro guardaroba per la primavera estate del 2011.

    Naturalmente, potrà costituire una simpatica e originale idea regalo per un’amica, o per una sorella, insomma, non avrete difficoltà a trovare chi possa apprezzare questo speciale Kway, così frizzante e allegro. Per un costo di 100 Euro, questo delizioso capo casual sarà vostro, pronto per allietare anche le giornate più uggiose.


  10. Se compri l’abito ti regaliamo le scarpe

    giugno 9, 2011 by Francesca

    Sempre più persone fanno i propri acquisti online. Si inizia con quegli oggetti che non devono essere provati, quindi vanno bene per forza, come un libro, una collana, un soprammobile, le partecipazioni alle nozze o le bomboniere.
    Si passa poi ad osare e ordinare anche il vestito da sposa attraverso la rete. Si potrebbe pensare che sia un azzardo, invece non lo è soprattutto se fisicamente si ha una taglia precisa e si è fatte con una certa proporzione.

    In caso contrario l’abito avrà bisogno di qualche ritocco, ma niente che una sarta non possa fare. Questo però permette di risparmiare grandi cifre perchè abiti acquistati aldilà dell’oceano sono veramente economici.
    È come acquistare un abito da sposa in un outlet, anzi meglio! Quelli che vi propongo oggi si aggirano attorno ai trecento euro a prezzo pieno e se siete fortunate e capitate nel momento degli sconti li pagate anche meno, come in questo periodo.

    Se poi acquistate un abito di particolari collezioni avete il velo e le scarpe in regalo per una cifra che è di oltre trecento euro. A guardarli nelle fotografie abiti, scarpe e velo sembrano ben fatti e la qualità delle stoffe è dichiarata. Cosa chiedere di più?
    Una spedizione rapida che, a seconda del peso, si aggira attorno ai settanta dollari. Considerate che il dollaro però vale molto meno dell’euro. Dove trovate tutto ciò? Da victoriasbridalcouture.