RSS Feed

‘Regali Personalizzati’ Category

  1. Un video per aiutarti a scegliere un regalo per la Festa della Mamma

    marzo 18, 2013 by admin

    Oggi ti presentiamo, con l’aiuto di un video, tante soluzioni originali per stupire la donna più importante della tua vita: la mamma.

    Il 12 Maggio è il giorno della Festa della Mamma, non dimenticare di trascorrere insieme a lei questo giorno importante!

    …e per farla sentir ancor più speciale cosa c’è di meglio di un regalo originale? Piccolo o grande che sia ti aiutiamo a scegliere il migliore.

    Guarda il video!

    Le idee regalo non ti sono bastate?

    Allora visita la pagina dei foto regali originali per la mamma e di certo troverai l’idea regalo che farà emozionare la tua mamma!

    Hai scelto uno di questi regali? Faccelo sapere lasciandoci un commento 😉 


  2. Ansia da regalo? Le regole da tenere presenti

    dicembre 20, 2012 by Francesca

    E’ iniziato il conto alla rovescia verso il fatidico 25 dicembre. Allo stesso tempo è iniziato il conto alla rovescia anche nella vera e propria “lotta” alla ricerca dei regali per amici e parenti. Tra le tante proposte a disposizione, le linee guida da non perdere mai d’occhio sono qualità e risparmio. Il primo buon consiglio da seguire è quello di valutare la convenienza dell’acquistare uno stesso dono in un luogo o in un altro. Certo, spesso la scelta è data dal prezzo di vendita, ma è opportuno valutare anche altre variabili. La prima è la possibilità, da parte di chi riceve il dono, di poter riuscire a cambiare comodamente il cadeau qualora ce ne fosse esigenza. Inoltre, per alcuni tipi di beni (ad esempio, la maggior parte dei gadget tecnologici) è fondamentale considerare i possibili servizi accessori che possono accompagnare l’acquisto (la garanzia, ad esempio, può essere più 0 meno lunga, estendibile successivamente, coprire determinati eventi piuttosto che altri…).

    Informatevi sempre bene prima di concludere l’acquisto e puntate al meglio per i vostri cari. Inoltre c’è da ricordare quali possano essere gli elementi su cui è davvero possibile risparmiare. Ad esempio, non tutte le composizioni sono più convenienti rispetto all’acquisto separato dei singoli beni. Sarà quindi opportuno valutare caso per caso se preparare una cesta gastronomica (0 perché no, un cestino di prodotti di bellezza) utilizzando solo la propria creatività oppure attingendo alle soluzioni già proposte dai diversi marchi disponibili sul mercato. Va da sé che ritrovandosi a dover comperare a ridosso della data, prevarrà il fattore “tempo” e la scelta potrà ricadere comunque su un pacchetto già confezionato. Là dove difficilmente sarà possibile trovare scappatoie sul tipo di articolo da scovare come dono è nel settore merceologico dei giocattoli.

    I bambini sono i primi destinatari delle nostre attenzioni, soprattutto nel periodo natalizio, ma le loro idee in fatto di regali sono tanto precise da non ammettere alcuna replica. Se è “quello” l’oggetto prescelto dal piccolo di famiglia, non sarà certo contento di trovarsi impacchettato sotto l’abete qualcosa di diverso. Ecco perché diventa quasi indispensabile informarsi bene prima dell’arrivo di Babbo Natale sui gusti e i desideri dei piccoli.


  3. Un porta tablet o un porta notebook per una laurea sensazionale

    maggio 2, 2012 by admin

    crea custodia netbookI regali di laurea sono cambiati molto in questi ultimi anni.

    Se un tempo infatti si approfittava di questa meravigliosa e felice occasione per regalare una bella agenda in pelle per gli appuntamenti oppure una bellissima penna firmata meglio se in una versione stilografica e in un’edizione limitata oggi questi regali risultano sicuramente un po’ obsoleti.

    C’è ancora infatti qualcuno che utilizza la carta e la penna per prendere appunti o per segnarsi appuntamenti e numeri di telefono? In realtà no perché oggi come oggi tutte le pratiche di lavoro vengono svolte direttamente sui nostri computer oppure addirittura sui tablet, strumenti tecnologici che sono infatti il futuro del mondo del lavoro.

    Solitamente però non sono questi strumenti ad essere regalati per la laurea perché si tratta di strumenti indispensabili anche per scrivere la tesi e che vengono quindi acquistati già durante il corso degli anni universitari ma tra i regali di laurea sicuramente migliori troviamo tutti gli accessori indispensabili per utilizzare al meglio ogni strumento tecnologico di cui siamo in possesso.

    Se volete fare una bellissima figura acquistando un accessorio davvero eccezionale che sia anche unico al mondo, un regalo particolare insomma che possa davvero rendere felice il festeggiato, optate per un porta tablet oppure per un porta notebook ideale per proteggere questi strumenti durante il trasporto evitando gli urti ed evitando il contatto con sostanze pericolose come la polvere o l’acqua.

    Ovviamente per un regalo davvero speciale è consigliabile scegliere la versione personalizzabile con una delle immagini preferite del festeggiato, una fotografia importante della sua vita che possa renderlo felice ogni volta che la guarda.

    Questi sì che sono regali di laurea davvero meravigliosi, oggetti in realtà ideali per ogni occasione anche come regali di compleanno o di Natale.


  4. I must della settimana

    febbraio 9, 2012 by Francesca

    La borsa chic. Correva il 1970 quando gli angoli metallici sono comparsi sugli accessori della maison Gucci. E ora, in omaggio a questa tradizione di eleganza ricercata, si presenta in negozio la Gucci 1970, la borsa pronta a diventare l’icona del glamour. In materiali pregiati e colori lussuosi, è ultramorbida, capiente, perfetta sia di giorno sia di sera.

    L’intimo macho. D’accordo, non tutti i fidanzati o mariti sono sexy come David Beckham. Ma ora hanno un motivo
    in più per provarci. Dal 9 febbraio nei negozi italiani di H&M sarà in vendita la linea di underwear firmata dal campione: T-shirt, canotte, boxer e slip. Very hot!

    Il portafoglio magico. Per tutti quelli che odiano avere le tasche sformate da cellulare, chiavi di casa o dell’auto, ecco un’idea utile e carina. Il portafoglio V.i.p. è leggero (in plastica e tessuto), sottile (i soldi sono fermati da
    un nastro) e, con il disegno delle piste da sci, quantomai adatto alla stagione.

    La crema buonissima. Buona per come è fatta e buona per quel che fa. È la nuova crema per mani e corpo Sua Bontà di
    Lush: tonificante e lenitiva, contiene le essenze di ylang ylang e geranio e gocce di olio di tagete. Il ricavato delle vendite sarà donato per la realizzazione di un oliveto biologico nel carcere minorile di Casal del Marno a Roma.


  5. Regali da 100 a 200 euro

    dicembre 27, 2011 by Francesca

    Classica ed elegante la camicia per smoking bianca fatta a mano (foto 3 – 130 euro) di Delsiena. Victor & Lucien
    sono i nuovi personaggi di Noukie’s che fanno compagnia ai bambini durante la notte mentre dormono nella culla
    in vimini (4 – 152,90 euro). Con l’e-book reader Eb711 (6 – 119,90 euro) di Autovox, schermo 7’’ e custodia in pelle,
    si acquistano, prendono in prestito o si ottengono gratuitamente e-book da Internet scaricabili da molti siti diversi. Alla moda e comodo il porta I-Pad di Fiorucci (2 – 118 euro) in neoprene con trapuntatura logo a cuore, apertura in gomma per cuffie. Sulla neve o per le strade della città con Blizz (10 – 149 euro) di FlitFlop lo stivale in piumino Snugtech, membrana resistente all’acqua, e la suola con tecnologia Microwobbleboard.

    Per la sera Furla propone delle pochette dal tocco rétro, con chiusura a borsellino, un fiocco rigido impreziosisce la cerniera metallica, i materiali vanno dal satin ricamato all over con paillettes, al pizzo Chantilly nero abbinato a tessuti dalla trama «grezza» (9 – 185 euro). Colei che ama le sciarpe non può perdersi la limited edition di Manila Grace (5 – 109 euro) in seta con microdisegni, numerata da 1 a 999 e disponibile in 3 nuances di colore. Uno sguardo all’estate 2012 con gli occhiali da sole di Tru Trussardi Eyewear (7 – 189 euro) con un motivo decorativo a rete in oro o argento sul musetto. La montatura in acetato è disponibile nelle versioni marmorizzata, tartaruga o tinta unite. Dj Control Air (8 – 149,99 euro) di Hercules il primo controller portatile Usb per dj, dotato di Air control e comandi tattili. Un sensore di prossimità a raggi infrarossi permette ai dj di scegliere tra le diverse funzioni semplicemente muovendo la mano aperta al
    di sopra del sensore. Si scia sicuri con il Casco Colours Helmet (1 – 109 euro) di Dainese con calotta esterna in abs e calotta interna in polistirolo espanso forato.


  6. I regali di Natale nel resto del mondo

    dicembre 20, 2011 by Francesca

    In Svezia i bambini scrivono a Babbo Natale il 13 dicembre all’indirizzo 173 00 Tomteboda, dove ogni anno
    arrivano fiumi di lettere. Alla vigilia si guarda la puntata di Paperino dedicata al Natale e dopo cena si balla e
    si canta.

    • In Portogallo Babbo Natale lascia 1 regali nelle scarpe dei bambini; nelle piazze è allestito un
    fuoco.

    • In Spagna a portare i doni sono i tre Re Magi il 6 gennaio, mentre in Catalogna si prepara il Caga Tìò
    (letteralmente “tronco che fa la cacca”), un ciocco su cui sono dipinti occhi e bocca, coperto con un telo: si
    lascia ogni sera qualcosa da mangiare e a Natale dal telo escono dolci (che i genitori hanno nascosto prima),
    poi vino e champagne, regali e, infine, cipolla e aglio.

    • In Germania nelle quattro domeniche prima di Natale
    si accende una candela e tutti cantano canzoni tipiche (tra cui Stille Nacht, Astro del del) e fabbricano la
    corona dell’Avvento.

    • In Polonia per iniziare la cena del 24 si aspetta che in cielo compaia la prima stella. A
    tavola ci si scambia un pezzo d’ostia benedetta e si usa lasciare un posto libero a indicare che si vuole
    accogliere chi è solo.


  7. Regole per lo shopping natalizio

    dicembre 19, 2011 by Francesca

    Ogni anno, con il Natale alle porte e i negozi presi d’assalto, solennemente promettiamo di non commettere
    più lo stesso errore, e ogni anno puntualmente ci ricaschiamo. Di cosa stiamo parlando? Dello spettro che
    almeno una volta nella vita ha angosciato tutti noi: la corsa all’acquisto dell’ultimo minuto. Vuoi per mancanza
    di tempo, vuoi per disorganizzazione o pigrizia cronica, alzi la mano chi non si è mai ritrovato a perlustrare in
    fretta e furia le vie dello shopping la vigilia di Natale alla ricerca di una soluzione in extremis per non
    rimediare una brutta figura al momento dello scambio dei regali. Però, si sa, la fretta è cattiva consigliera e si
    finisce per accontentarsi di un acquisto dettato dall’urgenza, con il rischio di deludere il destinatario del dono:
    a questo punto la brutta figura è garantita. Per evitare che anche il Natale 2011 sia funestato dall’ansia da
    regalo, l’unica soluzione è pianificare una strategia, alla stregua del comandante che prepara a tavolino il
    piano di battaglia.

    Il primo passo consiste nel compilare un elenco delle persone a cui vogliamo fare un
    presente, anche piccolo: familiari, amici, eventualmente colleghi di lavoro o conoscenti. Tenendo presenti i
    gusti e le necessità di ciascuno, identificheremo quindi una rosa di prodotti che potrebbero risultare graditi:
    accessori o capi di abbigliamento per genitori e zii, un gioiello per la moglie, l’ultimo gadget tecnologico per il
    fidanzato, la bottiglia di whisky single malt per il collega intenditore. Di fronte alla crisi di idee che
    puntualmente vi coglierà in questo frangente, verranno in vostro soccorso riviste, depliant e Internet, che vi
    permetteranno di farvi un’idea di prodotti e prezzi senza necessariamente perdere tempo a perlustrare
    negozi.

    Per evitare di mettere a dura prova il portafoglio risulta utile anche stabilire in anticipo il budget per
    ciascun acquisto: in questo modo l’appuntamento con l’estratto conto del bancomat o della carta di credito
    risulterà meno traumatico. Una volta definite le idee regalo, scatta la seconda fase: predisporre un itinerario
    che permetta di concentrare gli acquisti in un numero limitato di negozi, così da ottimizzare i tempi e portare a
    compimento l’impresa in due o tre ore. Se non volete finire per sgomitare nella ressa o accapigliarvi con altri
    acquirenti agguerriti, per il vostro shopping scegliete per quanto possibile un giorno feriale, oppure un
    momento della giornata in cui si registra un minore afflusso di clienti. Lista alla mano, idee chiare,
    determinazione e soprattutto scarpe comode: la missione “regalo di Natale” può cominciare!


  8. Regalo economico? Scegli l’outlet

    dicembre 16, 2011 by Francesca

    Nessuno sa perché succede, ma succede tutti gli anni. Arriva Natale e siamo rimasti indietro con i regali. Il
    calendario indica il mese di dicembre da un po’, ci siamo accorti che in salotto è comparso un albero pieno di
    palline colorate e nelle strade in effetti ci sono molte luci che addobbano i negozi. Eppure anche stavolta
    siamo riusciti a non badare troppo ai giorni passavano e ora dobbiamo correre per preparare i pacchetti di
    Natale. Per questo, ma non solo, andare in un outlet può rivelarsi una scelta brillante, per risolvere una volta
    per tutte il problema regali. Nessun posto come queste grandi cittadelle commerciali può mettere a
    disposizione una scelta così vasta e vantaggiosa di prodotti e idee regalo. E in occasione delle feste le offerte
    si moltiplicano e la possibilità di fare dei grandi affari aumenta in maniera esponenziale.

    Dai capi d’abbigliamento agli articoli per la casa, tutti i maggiori outlet vantano il più vario assortimento disponibile grazie al fatto di essere davvero grandi, spesso oltre i 10mila metri quadrati. Per questo hanno avuto e hanno ancora oggi un così grande successo anche in Italia, nonostante abbiano preso piede qui solo negli ultimi
    dieci anni. Perché dunque non curiosare nel reparto intimo donna alla ricerca di quel capo rosso da indossare
    l’ultimo dell’anno? Fra gli oggetti più regalati in questo periodo ci sono reggiseni, corpetti e lingerie di pizzo.
    Ma non mancano anche pigiami e vestaglie. Tutte di marca e tutte a prezzi imbattibili. Come pure i cosmetici,
    che qui trovi in preziosi confezioni regalo, spesso coordinati e a base delle essenze più particolari. Per non
    parlare dei profumi, dei marchi più famosi e affermati, che non possono mancare nella toilette di lei e di lui.

    E in più lozioni, body shower, after shave e chi più ne ha più ne metta. Ma uno dei motivi per cui andare a fare
    un giretto in un outlet è anche il fatto che solo qui puoi trovare un abbattimento dei prezzi che può andare dal
    30% al 70%. E dunque vale davvero la pena anche visitare le strenne natalizie che riguardano articoli pregiati
    come i gioielli e gli orologi. Tutti oggetti che possono diventare regali perfetti, sia per fare felice la moglie che
    per sorprendere un amico. A proposito di regali per lui, in ogni outlet c’è sempre un reparto dedicato agli
    accessori per l’uomo dove poter andare a trovare il regalo giusto a colpo sicuro. Dalle sciarpe alle cravatte,
    dai cappelli alle camicie, i reparti dedicati alla moda maschile sono veri e propri giacimenti che aspettano solo
    di essere esplorati. Per ultimi ma non meno importanti sono poi gli articoli per la casa che permettono di fare
    un regalo non a un’unica persona ma a tutta la famiglia. Piccoli elettrodomestici e accessori per la cucina
    sono i protagonisti di questo universo, fatto di macchine per il caffè, tazzine colorate e altri piccoli e grandi
    oggetti che rendono la casa più bella e più accogliente.


  9. Alla ricerca degli oggetti più curiosi e originali

    dicembre 15, 2011 by Francesca

    Regali per scelta, per spirito di corpo o perché non se ne può fare a meno, ovvero per ricambiare un invito o
    una favore ricevuto. Sì ma quale regali? Quante volte siamo andati in crisi pensando “ma in fondo la persona
    a cui lo voglio dare ha già tutto”. Com’è filone del momento, tra austerità e utilità, ci conviene pensare a regali
    che siano utili, pratici, belli e, dati appunto i tempi, non particolarmente costosi.

    Certo, direte voi, è l’ideale di sempre, ma come fare, dove trovarli? Ci vuole un po’ di tempo e una maggiore attenzione, non ve la potete cavare facilmente con il regalo dell’ultimo minuto, quando le saracinesche stanno per abbassarsi. Ma a sfogliare giornali, come anche questo, a guardare siti di negozi e a far passare l’occhio sulle vetrine o chiedendo ai commessi, per quanto indaffarati, qualche cosa di interessante si trova. C’è chi propone oggetti
    e piccole e abbordabili opere d’arte in materiale riciclato, chi selezione e assembla chicche alimentari, chi
    mette sugli scaffali piccoli oggetti curiosi e anche d’uso comune che potrebbero facilmente diventare pezzi da
    collezione, spazio permettendo.

    Come cavatappi di varie fogge e materiali, piccoli elettrodomestici, stampi
    per i dolci e via di seguito. Accessori, dunque, per la casa e per la cucina in particolare, senza farsi venire
    l’angoscia sul fatto che uno quegli oggetti può anche già averlo. Perché le forme e le funzionalità cambiano,
    così come il loro design, che si impreziosisce e può essere esempio di un nuovo stile. A proposito di stile non
    dimentichiamo di visitare negozi e fornitori di oggetti di modernariato e design, dove qualche pezzo
    considerato anche vintage, da tempo fuori produzione ma magari “firmato” oltre che bello da vedere, può
    dare valore aggiunto all’importanza e al significato del nostro regalo.


  10. Nuova soluzione per i regali di successo: confezioni di alimenti biologici e cene indiane

    dicembre 14, 2011 by Francesca

    Il BuonEssere seleziona in tutt’Italia materie prime – dagli ortaggi alla frutta, dalle conserve agli yogurt, dalle
    confetture al vino, dai sughi alla pasta – da coltivatori e artigiani del buon gusto che lavorano da tempo con
    passione e convinzione, assecondando la natura e le regole della produzione biologica. Non per moda ma
    per assoluta certezza che i cibi biologici sono “perfetti” per mantenersi in forma e stare bene. Per Natale Il
    BuonEssere mette in campo confezioni regalo personalizzate di prodotti bio e anche la gift card Il
    BuonRegalo, da acquistare per poi donarla a una persona “che conta”, amico o conoscente che sia, il quale
    potrà poi effettuare l’ordine della confezione, su misura per lui, quando vorrà. Per tutte le sue iniziative BuonEssere può essere contattato via telefono (02.54108321), tramite internet (www.ilbuonessere. it), con il blog (http://
    ilbuonessere.wordpress.com). Ma non è finita, lo troviamo anche su facebook (www.facebook.
    com/IlBuonEssere.FB) e possiamo seguirlo su Twitter (twitter.com#%21/IlBuonEssere). Insomma, le
    occasioni per trovare prodotti per mangiare bene e sano, per noi e per i nostri amici, non mancano di certo.

    A Segrate, poco a nord-est di Milano, dove ci si arriva in dieci minuti, da non perdere un pranzo o una cena
    all’Osteria dei Fauni (in via Turati 5, tel. 02.26921411, www.osteriadeifauni. it, osteriadeifauni@tiscali. it). Per
    l’ambiente tranquillo, con portici e giardini intorno, per la disposizione dei tavoli e degli arredi e, naturalmente,
    per la cucina sopraffina, dove le materie prime sono scelte con il massimo scrupolo e poi “combinate” con
    grande gusto e abilità. Nei piatti di questo scorcio di dicembre possiamo gustare il prosciutto cotto di cinta
    senese leggermente affumicato e anche il carpaccio di tonno con olio, limone e rucola. Tra i secondi puntate
    decisamente sulla guancia di manzo croccante con puré di sedano rapa e salsa al vino rosso e sul filetto di
    cernia con puré di fave e cicoria. Chiusura alla grande con i dolci fatti in casa, dal frangipane di pere con
    panna montata alla torta Sacher, classicamada manuale. Ricca e soprattutto qualificata la cantina.

    Se non siete esperti di etichette e abbinamenti, fidatevi ciecamente dei consigli dei cortesi padroni di casa. fino a 12 anni potranno mangiare gratis, uno per ogni pasto completo di un adulto. Potremmo approfittare
    dell’occasione non solo per risparmiare ma anche per fare un gustoso dono a un amico. Attraverso la Carta
    Regalo. Come funziona è semplice: si parte dal fondo, ovvero pagando il conto, dopo esserci fatti ovviamente
    un’idea del menù. In cambio porteremo via la Carta Regalo che il fortunato ricevente potrà poi utilizzare
    quando vorrà per un pranzo o una cena da noi offerto. Se siamo in cerca di doni insoliti, eccoci… serviti.