RSS Feed

CUCÙ, IN SALOTTO ARRIVA LA RIVINCITA DEL KITSCH

31/12/2013 by Francesca

In una casa di giovani, ma non solo, succede sempre. Ci si trova per vedere la partita, per celebrare un compleanno, per fare una festicciola e oltre alle sedie, che non bastano mai, finiscono pure i bicchieri. C’è chi ci appiccica le etichette, ma non è il massimo. Il vero design è sempre una soluzione a problemi pratici. E così indubbiamente i «glass markers», i segna bicchieri di varie forme e colori, sono un’invenzione utile. Tra i più carini vanno segnalati quelli di Vacu Vin (8,50 euro) che sembrano un sigillo da lettera di ceralacca con la scritta sopra «Cool party people». E per diventare «festaioli fantastici» bisogna iniziare dall’ingresso. Com’è lo zerbino di casa? Il solito, vecchio, polveroso, dimenticato e calpestato da anni? Un regalo colorato allora può essere proprio lo zerbino. Anche per scherzare con un partner che vi trova troppo azzerbinati, cioè sottomessi. Lo zerbino Finish di Feet First (36 euro) rappresenta per esempio una linea di confine su prato verde tra il mondo esterno e la pace casalinga. Ma con questi oggetti ci si può sbizzarrire.

Sempre per la casa, va di moda ultimamente, la Wake Up Light di Philips (120 euro), una sveglia che si illumina gradualmente emettendo suoni naturali. Ce ne sono di vari tipi, da 87 euro a 161, e i modelli più costosi producono anche una simulazione colorata dell’alba. Per chi si sveglia tardi, ma non vuole rinunciare alla luce dell’aurora: roba da «Pochi eccelsi privilegiati» di Emily Dickinson, ma del 2013. Altro accessorio ecofriendly è il Plicopà (24 euro), una custodia-supporto per tablet che completa ogni scrivania sia di grandi che di ragazzi. prodotta con cartone ondulato e ispirato alle tecniche di origami. Il nome viene dall’unione del latino (plico, piego) e del portoghese (opà, che nell’intercalare vale un «wow») e significa «piega incredibile». Dopo aver riscosso successo al London Design Festival di settembre, ora viene commercializzato anche in Italia.

Tra tante novità non poteva mancare un richiamo al piccolo mondo antico con il Naked Glam di Hans&Greta, l’orologio a cucù che si veste da sera in oro e nero da 150 euro. Realizzato in collaborazione con Anton Schneider Sohne, storica casa produttrice di orologi a cucù dal 1848 tra cui gli iconici cucù di Stefan Strumbel con cui Karl Lagerfeld ha posato per la rivista Stern. Semplicità delle forme, dimensione ridotta e scelta del colore, rendono questo modello attuale seppure la fattura mantenga tutta la tradizione della Foresta Nera. Le dimensioni non eccessive la rendono versatile per arredamenti diversi.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!