RSS Feed

E’ un potere segreto

06/11/2013 by Francesca

Cammini per Londra e ti sembra di fare un tuffo negli anni 80. La cosa più buffa? Questi ragazzi costruiscono look pazzeschi usando prodotti che allora non erano ancora stati inventati». Ben Cooke lo sa bene, perché al tempo la scelta di farsi la cresta punk gli è costata un’espulsione da scuola, e di lì a poco ha impugnato le sue prime forbici. Adesso che è diventato un hair stylist molto apprezzato dalle star (suo è il famoso bob di Victoria Beckham, tra i tagli più richiesti degli ultimi anni dopo quello di Jennifer Aniston) e consulente di Herbal Essence, lo può dire: «Non mi manca nulla di quel periodo: i capelli erano brutti anche perché nessuno se ne prendeva cura davvero». Quello che è successo dopo, è merito della tecnologia. Perché se, come sostiene l’analista di Euromonitor Nicole Tyrimou, il 2012 è stato l’anno del balsamo (perfno in versione mousse, come Nutrimento Leggero di Pantene), il 2013 è quello dei prodotti di cura ancora più specializzati, quelli cioè che rappresentano il cosiddetto terzo step.

Maschera riflessante per dare tono al colore. Magica CC di Collistar (15 euro).
Siero anticrespo per domare anche i capelli più ribelli. Gliss Asia Straight di Testanera (9 euro).
Facilita la piega liscia. Bb Straight Blow Dry di Bumble and Bumble (da Sephora, 35 euro).
Spray per un finish glossy. Shine Shaker di Sebastian (in salone, 30 euro).
Ricco di acidi grassi e omega 3, nutre a fondo i capelli. Caviar Omega Nourishing Oil di Alterna (in salone, 46 euro).
Siero protettivo del colore. Shine On Color di Bionike (in farmacia, 22 euro).


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!