RSS Feed

Garofano, amore, fedeltà, sdegno.

12/11/2010 by Francesca

Il Garofano è un fiore di lunga tradizione. Numerosi sono i significati attribuiti a questo fiore nel corso dei secoli.

La mitologia lega il garofano alla Dea della caccia, Diana; la mitologia tramanda infatti che un giovane pastore innamorato follemente della Dea, sia stato dalla stessa Diana prima sedotto e poi crudelmente abbandonato; dalle lacrime versate del giovane che morì per la passione si narra nacquero dei bellissimi fiori: i garofani.

Nello stesso verso anche la tradizione cristiana riporta che dalle lacrime di Maria addolorata ai piedi della croce del Cristo nacquero dei garofani.

Numerosi sono anche i poteri attribuiti agli infusi ricavati con l’essenza del fiore: toccasana contro i malanni e la febbre, sollievo per le sofferenze d’amore.

Nel linguaggio dei fiori il significato del garofano varia a seconda colore dello stesso: rosso = amore passionale ed impetuoso, bianco = fedeltà, giallo = sdegno.

La musica per sempre è stata un’arte fondamentale per il Garofano.
O meglio, il Garofano è stato un’arte fondamentale per la musica.

La musica paleolitica nacque nelle piantagioni di garofano.
Gli strumenti musicali erano fatti di garofano.
I cantanti cantavano con i garofani dietro le orecchie.

Joahn Sebastian Bach si ispirò per la sua Aria sulla 4° Corda respirando il profumo inebriante del garofano (o sniffandolo, non si sa, ndr).


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!