RSS Feed

I regali di Natale nel resto del mondo

20/12/2011 by Francesca

In Svezia i bambini scrivono a Babbo Natale il 13 dicembre all’indirizzo 173 00 Tomteboda, dove ogni anno
arrivano fiumi di lettere. Alla vigilia si guarda la puntata di Paperino dedicata al Natale e dopo cena si balla e
si canta.

• In Portogallo Babbo Natale lascia 1 regali nelle scarpe dei bambini; nelle piazze è allestito un
fuoco.

• In Spagna a portare i doni sono i tre Re Magi il 6 gennaio, mentre in Catalogna si prepara il Caga Tìò
(letteralmente “tronco che fa la cacca”), un ciocco su cui sono dipinti occhi e bocca, coperto con un telo: si
lascia ogni sera qualcosa da mangiare e a Natale dal telo escono dolci (che i genitori hanno nascosto prima),
poi vino e champagne, regali e, infine, cipolla e aglio.

• In Germania nelle quattro domeniche prima di Natale
si accende una candela e tutti cantano canzoni tipiche (tra cui Stille Nacht, Astro del del) e fabbricano la
corona dell’Avvento.

• In Polonia per iniziare la cena del 24 si aspetta che in cielo compaia la prima stella. A
tavola ci si scambia un pezzo d’ostia benedetta e si usa lasciare un posto libero a indicare che si vuole
accogliere chi è solo.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!