RSS Feed

Il trucco c’è ma non si vede

20/08/2014 by Francesca

Uno degli aspetti più interessanti e affascinanti delle vacanze è che permettono di cambiare. Non si parla di quei mutamenti interiori che i periodi di pausa dal tran tran quotidiano sicuramente ispirano, ma di quei deliziosi, anarchici sovvertimenti delle normali abitudini che l’estate , tanto più con nuovi ambienti da frequentare e nuovi orari da (non) rispettare, favorisce. C’è anche una diversa concezione di se stessi e del proprio corpo, con la voglia di scoprirsi di più e di abbandonare in un angolo orpelli costringenti. Molte donne, oltre a nuovi rituali di bellezza, che rimangono indispensabili, ma risentono del cambio di luogo e stagione e anche di ritmi più lenti, si abbandonano a una certa repulsione verso il make-up e il tempo passato davanti a uno specchio a truccarsi, optando per un look acqua e sapone. Ebbene, sbagliano. Sì, è vero, la carnagione dorata fa miracoli anche nell’occultare le occhiaie e la pelle si riposa un po’ senza fondotinta od ombretti, ma i make-up artist sembrano essere concordi nell’affermare che d’estate la trousse non deve essere accantonata, anche se più leggera. INDISPENSABILI Sotto la lente, in particolare, l’incarnato.

Abbronzato o meno, se si guarda con attenzione e con un minimo di senso critico, discromie e imperfezioni ci sono sempre, purtroppo. «Il make-up può dare una mano per esaltarne i pregi, nascondendo i difetti afferma Emanuela Cafiso, Douglas brand specialist – Per questo non deve mai essere pesante, soprattutto d’estate, anche perché darebbe un aspetto poco elegante alla tintarella, involgarendo i tratti. Sì, quindi, a una terra dorata e mai troppo scura da applicare su tutto il viso con pennello e movimento circolare, esaltando, poi, gli zigomi con un fard corallo». Favorevole al trucco in spiaggia è anche Pablo Ardizzone, make-up specialist Shiseido: «Aiuta a sottolineare lo sguardo e a uniformare la carnagione e, proprio per questo, deve risultare leggero e naturale, ma anche waterproof, in modo da resistere ai bagni in acqua e al caldo». Per l’esperto una valida soluzione possono essere i fondotinta con filtro solare: «Shiseido con i suoi prodotti colorati ad alta protezione dà la possibilità di essere in ordine e protette». Per amplificare lo sguardo consiglia un velo leggero di mascara resistente all’acqua, che può essere utilizzato più abbondantemente sulle ciglia superiori e inferiori la sera, insieme a un fard in varie gradazioni di rosa che scaldi l’incarnato. «In spiaggia – suggerisce infine – meglio evitare la matita contorno occhi, che rischia di creare antiestetiche sbavature, visto le componenti grasse».

IN PRIMO PIANO Trucco leggerissimo in riva al mare o a bordo piscina anche per Simone Belli, make-up artist L’Oréal: «Niente supercoprenti od occhi pesanti, ma neanche effetto nude sulla spiaggia. Un correttore aranciato elimina le zone d’ombra, abbinabile a mascara e a un rossetto idratante. Al posto del fondotinta meglio le CC cream o L’Eau de Soleil L’Oréal, che è una radiosa terra liquida». La sera si può puntare su prodotti perlati su viso e corpo, ma senza esagerare «perché mettono in luce pelli mature e pori dilatati». Simone Belli propone per gli occhi pennellate di colore viola o azzurro oppure un effetto gitano ottenuto con kajal nero, «entrambi da abbinare a tanto mascara». Gli ombretti colorati piacciono molto anche a Pablo Ardizzone, che predilige quelli in crema in cromia ambrata. «D’estate il fondotinta non è lo stesso del resto dell’anno, che darebbe solo un effetto grigio. Ciò non significa che si deve lasciare a casa, ma che va mischiato a uno di due toni più scuri, stendendoli con pochi gesti delicati sul viso per avere un effetto abbronzato e bon ton, senza stacchi di colore. Stesso effetto che si ottiene amalgamando il fondotinta estivo con la crema idratante ».


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!