RSS Feed

L’ombretto scuro sul viso “pulito”

18/01/2013 by Francesca

L’eye liner diventa arte concettuale: dimentichiamo ogni regola e tracciamo linee nere – o colorate – con la matita, con il fluido ma anche con l’ombretto in polvere. «L’andamento del make up sarà orizzontale: la direzione del colore si allunga verso le tempie e l’angolo interno dell’occhio, in parallelo alle sopracciglia», spiega Michele Magnani, senior artist M.a.c. Cosmetics. «Per un risultato più soft, meglio utilizzare ombretti in polvere, sfumati con il pennello oltre l’angolo esterno dell’occhio. Prima si prepara una base chiara con una polvere coprente, poi si traccia un “nastro” di
colore lungo la piega della palpebra superiore». Gli smoky eyes resistono, anche per la primavera, intensi e scuri (foto in questa pagina). Il concetto color block si applica al nero totale, denso e opaco, ma solo sulla palpebra superiore, poco sfumato. L’alternativa per le meno audaci? Il marrone caffè e il grigio fumo.

nel beauty case. 1. come nei backstage: doppio ombretto, crema polvere: Dior twin Set noir résille. 2. Satinati e perlati, gli ombretti della trousse Diego Dalla palma Sunshine eye Shadow. 3. Un velo di luce satinata sul viso: cipria poudre
Signée de chanel. 4. tre in uno: matita, kajal, ombretto, color testa di moro: Diego Dalla palma eye Shadow & kajal n° 52.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!