RSS Feed

La fibbia diventa il segno di Ferragamo

26/05/2014 by Francesca

Non un semplice fermaglio, ma un elemento decorativo e insieme funzionale. Così Salvatore Ferragamo reinterpreta la fibbia che spesso domina sulle sue calzature e sugli accessori. Lo fa con un nuovo progetto che abbraccia due dei suoi mondi: Eyewear e Timepieces. Nella Buckle Collection la fibbia è la protagonista di occhiali e orologi e diventa dettaglio di stile e parte integrante del design. Se nell’orologio la cassa si forgia come un fermaglio, con l’occhiello superiore che fa da grande ansa del cinturino in vitello a concia vegetale, negli occhiali da sole la sagoma della fibbia si ritrova nella forma delle lenti e nel loro prolungamento laterale metallico, che fa da attacco alle aste. Forma e funzione si mescolano dunque in questa nuova rilettura della buckle, interpretata dai due universi in vari abbinamenti di materiali e colori. Per i segnatempo infatti la scelta è tra una versione in acciaio o con trattamento IP in oro, con la lunetta in metallo o in acetato (nero, beige o effetto tartaruga) coordinata alla montatura degli occhiali. All’interno della buckle si apre il quadrante con la decorazione guilloché, disponibile color champagne, argento, marrone scuro o nero, con il tocco prezioso di quattro piccoli indici di diamanti. La corona è posta a ore 12 e il movimento è al quarzo.

Mix di acetato e metallo, invece, per gli occhiali, in quattro varianti di colore: nero e oro, havana chiaro e palladio, havana scuro e oro, avorio e oro. Sulle cerniere e sulla lente destra il logo Ferragamo è inciso a laser. Passerella di eccezione per la Buckle Collection è stata la fiera BaselWorld 2014, palcoscenico di una sfilata-evento che per la prima volta al Salone ha unito moda e alta orologeria. Presenti Michele Norsa e Massimiliano Giornetti, rispettivamente amministratore delegato e direttore creativo di Salvatore Ferragamo, e Paolo Marai, presidente & ceo Timex Group Swiss Luxury Division. Si tratta della prima di una serie di iniziative dedicate al lancio del progetto, che faranno prossimamente tappa in Cina, Corea, Giappone, Italia, Messico, Stati Uniti e Hong Kong.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!