RSS Feed

La giacca? Fatta con i tappi di plastica

26/09/2014 by Francesca

L’estate se ne sta andando, ma già si pensa (sperando che dal punto di vista meteo sia migliore di quella appena passata) a quella del prossimo anno. O meglio, come indica il glossario della moda, alla primavera-estate 2015. In questi giorni a Milano va infatti in scena il grande show delle passerelle sulle quali sfilano abitini leggeri, giubbini colorati, sandaletti, e colori solari: tutto quello che indosseremo a partire dalla fiune di marzo. Già da New York e Londrea sono arrivate le prime indicazioni sulla moda che verrà quando tornerà la bella stagione: come sempre ci saranno tocchi nautici, fra vele e mare (vedi i modelli Lacoste), colori vitamici ma anche il minimalismo del bianco e nero spezzo spezzato da lampi di colore (blu cobalto, rosso papavero, giallo luminoso e verde menta, come visto da Milly). In attesa di tirare le fila delle collezioni che sfilano sulle passerelle milanesi e delle presentazioni nei vari showroom, guardiamo cosa ha da dire per la primavera-estate la griffe Lardini che prosegue con attenzione (visto il Dna maschile presente nel marchio) lo studio della giacca, aggiungendo una capsule di pantaloni, gonne, abiti, camicie e T-shirt che esaltano il mood fresco e delicato della collezione.

E inoltre la griffe guarda all’uso di materiali insoliti, come la plastica riciclata. Le giacche risultano costruite e molto sartoriali; hanno linee e volumi femminili che si alternano a capi classici destrutturati e d’ispirazione maschile. Per la bella stagione la collezione si arricchisce con nuovi modelli di giacca versatili sia per il giorno che per la sera, con dettagli preziosi fra rouches e tocchi (lievi) di lurex e paillettes. «La palette dei colori – dicono da Lardini – ricorda un tramonto estivo tra le dune in riva al mare, grazie ai delicati e cipriati colori pastello come il rosa e l’azzurro, ai caldi e naturali colori ecru e sabbia e al sempre elegante blu declinato nelle sue tonalità più sobrie e classiche fino ad arrivare a quelle più grintose e fresche degli indaco. Per concludere i colori gioiosi delle giacche tinte, come il rosa fragola, il verde brillante e il giallo luminoso». Per difendersi dal caldo, prima lieve della primavera e poi afoso dell’estate, la scelta della griffe cade su tessuti di lino e cotone dalle stampa esclusive, divertenti righe e lavorazioni jacquard multicolore.

Ma c’è anche il progetto reversibile e sostenibile RVR Lardini donna che propone per la primavera estate 2015, sette capospalla dove il tessuto naturale, in cotone o lino, è abbinato al tecnico water repellent che è ottenuto dal riciclo di tappi di bottiglie di plastica, e con una delicata stampa a micro pois. Oltre allo spolverino, al parka, al trench doppiopetto e alla sahariana, ecco in collezione il capo che si converte in due modelli ovvero giacca dal lato del tessuto naturale e field jacket dal lato del tessuto tecnico. Quindi due nuovi modelli più sportivi: un bomber con cappuccio e bordi in maglia e un leggero piumino con le maniche corte.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!