RSS Feed

L’auto gonfiabile

12/10/2010 by Francesca

E’ tutta italiana l’ultima invenzione in campo automobilistico. E in particolare le nuove idee brillano in una zona d’Italia sfortunata nell’ultimo anno, in Abruzzo, sede di un terribile terremoto nell’aprile 2009.

Il nome dell’innovativa auto è Blow Car. Tradotto letteralmente: auto gonfiabile. Nata dagli studi dell’architetto Dario Di Camillo, imprenditore di Collecorvino in provincia di Pescara, e fornitore ufficiale del Gruppo Fiat per il design, la Blow Car è un «concept» innovativo molto affidabile e sicuro.

L’auto del futuro, così è stata chiamata, verrà prodotta a Penne, e darà lavoro a molti giovani vestini; il prototipo sarà pronto entro la fine di questo mese. Il costo di una Blow Car, secondo i promotori dell’iniziativa (è in fase di costituzione una società di capitali), varia da 11 mila a 16 mila euro, a seconda delle tre possibili motorizzazioni: endotermica, ibrida o elettrica, con velocità massima di 50 chilometri orari. L’auto potrà essere guidata con la patente A.

I rivestimenti esterni della micro-car saranno realizzati con dei cuscini d’aria che sostituiranno la tradizionale carrozzeria, mentre l’intero abitacolo e la meccanica saranno protette da una struttura resistiva ridotta all’essenziale, perfettamente in grado di garantire la totale sicurezza i passeggeri.

L’architetto Dario Camillo sostiene che sia stato il terremoto del 2009 a fargli venire l’idea della Blow Car: “Tentare un possibile trasferimento tecnologico in Abruzzo mi è sembrato un modo partecipativo alla tragedia del terremoto che potesse dare una piccola ma concreta opportunità per favorire l’innovazione e rimuovere un sistema fermo, cristallizzato.”


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!