RSS Feed

Le ombre della moda

21/09/2011 by Francesca

Gli occhiali da sole trainano l’export del comparto: secondo i dati forniti da Anfao e Mido, rispettivamente associazione
e fiera di categoria, nel 2010 le esportazioni di modelli fashion sono aumentate del 20,4 per cento rispetto
al 2009, per un totale di 1.449 milioni di euro. Il prodotto made in Italy piace in Estremo Oriente, con in testa
la Cina (più 36,6 per cento), seguita dal Giappone (più 15,2 per cento rispetto al 2009). Ma sono sensibilmente aumentate
anche le richieste del mercato Usa (più 34,7 per cento) e di paesi emergenti come il Messico (più 33,6) e il Brasile
(più 25,7), e dell’Australia (più 20,7 per cento).

Complessivamente, dunque, sono state esportate 55 milioni di paia di occhiali da sole rispetto a un totale di 84 milioni di paia di occhiali. Una sorta di primato per le aziende del nostro Paese,
che detengono una quota di mercato superiore al 27 per cento. Un’ulteriore prova di quanto piaccia l’occhiale di alta
qualità con lavorazione artigianale arriva dal recente accordo di licenza siglato fra la De Rigo Vision Spa, con sede
a Longarone, in provincia di Belluno, e la maison Lanvin, che con la direzione creativa di Alber Elbaz ha riportato agli
antichi splendori la casa di moda fondata nel 1889 da Jeanne Lanvin. Le nuove collezioni saranno in vendita da Natale
nei multimarca di ottica, nei department store e nelle boutique Lanvin sparse per il mondo. Le fashion victim sono già in
fibrillazione.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!