RSS Feed

L’evoluzione del mouse

09/04/2012 by Francesca

Per il manager che non deve chiedere mai. Quello che ha .già il Mac Book Air l’Ultrabook, sicuramente un iPhone 4s, e che per le sue presentazioni vuole uno strumento davvero «smart».

Fortuna che alla Logitech hanno pensato a luì con questo Cube. È un mouse piccolo, anzi piccolissimo, e dall’aspetto che incuriosisce. Bianco latte o nero pece, all’occorrenza si trasforma inpresenter, un telecomando per far scorrere le schermate di una presentazione, cliccando sul tasto apposito nella parte superiore del Cube. Per tornare indietro alla prima slide? Basta voltarlo e si può ricominciare da capo. Quando invece svolge la funzione di mouse, per scorrere le pagine è sufficiente accarezzarne il dorso, come si fa sul Magie Mouse della Apple. Merito di una tecnologia chiamata flow scroll, che consente di trasformare le superfici di plastica in touchscreen. Per collegare il Cube al computer poi c’è il miniricevitore usb di ultima generazione, che permette in più di collegare fino ad altri cinque dispositivi wireless. La garanzia è di tre anni.

Anche il Cyborg M.m.o. 7 della Mad Catz si fa notare parecchio. Qui l’immaginario di riferimento è la fantascienza, mentre l’applicazione preferita sono ì videogame onlìne, o meglio i giochi di ruolo di massa (Mmo è acronimo di mas CYBORGMMO.7 sively multiplayer online). Preciso come un bisturi (6400 dpi), tutto in metallo, si illumina perfino e permette di personalizzare ben 78 funzioni Costa, ovviamente, una fortuna.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!