RSS Feed

Lurex, frange e fantasie déco è qui la festa

18/09/2014 by Francesca

Abiti da sogno, femminili, audaci, da mille e una notte. Quante volte davanti alle immagini di una sfilata o di un red carpet avete sospirato nel vedere vestiti meravigliosi addosso a modelle o attrici. Oggi che l’haute couture ha una sua ristretta nicchia di mercato, e molti brand stanno proponendo un più easy e accessibile pret-a-couture, la donna media può iniziare a sognare di indossare capi incantevoli per le occasioni speciali, per una serata di gala, ma anche per un cocktail lavorativo, come una moderna Cenerentola, che si muove freneticamente nella metropoli, senza temere che alla mezzanotte la carrozza si tramuti in una zucca. Una Cinderella che somiglia un po’ alla Carrie Bradshaw, alias Sarah Jessica Parker, di Sex & The City, moderna e glamour dalla punta dei capelli fino ai piedi, sia di giorno che di sera. I PASSEPARTOUT Il trucco sta non solo nello scegliere gli abiti giusti e all’ultima moda, ma anche avere nell’armadio dei passepartout e puntare su accessori che possono fare la differenza, rendendo un look sobrio, all’apparenza banale, decisamente chic. Borse, scarpe e collane particolari, i must have di una fashionista che si rispetti, sebbene abbiano costi un po’ elevati, possono essere un investimento duraturo, perché con un tocco cambiano l’allure di un outfit.

Per questo autunno-inverno, le proposte spaziano dal colorato al total black, passando per tessuti cangianti come il lurex, fino ad arrivare ad abiti da sera impalpabili e svolazzanti a tinta unica o con stampa fiorata, che non disdegnano sensuali trasparenze. Ma è l’inverno anche del minidress nero abbinato a stivali con tacco a contrasto. Come la proposta di Gucci. Frida Giannini infatti suggerisce un look da working girl sofisticato, con abito black leggermente svasato stretto in vita da una cintura, senza maniche ma con colletto tono su tono in tessuto lucido. E’ un outfit perfetto per una lunga giornata di lavoro, divisa tra riunioni importanti, colazioni e aperitivo glamour nel tardo pomeriggio. Il dettaglio accattivante di questa mise sono senz’altro gli stivali a stampa rettile degradé con la tipica fibbia del brand. Da cocktail, ma anche per importanti occasioni lavorative, può essere l’abbinamento per l’inverno di Via delle Perle. La gonna a tubo, longuette, insieme alla blusa stretta in vita sono formali ma femminili allo stesso tempo, basta un piccolo accessorio per esaltare o l’uno o l’altro aspetto, senza rinunciare ad essere stilose.

LA SILHOUETTE Se l’occasione speciale invece è un party glamour dove non si vuole passare inosservate la scelta è vastissima. Per uno stile grunge ma lievemente sensuale si può giocare con le trasparenze, come ha fatto Twin Set by Simona Barbieri. La sua tuta a manica corta, con pantalone a palazzo è un tripudio di ricami preziosi e sovrapposizioni. Tutto rigorosamente black: dalle scarpe alla borsa, fino al collo in pelliccia e i guanti in pelle, dettaglio decisamente chic. In caso l’occasione sia un cocktail ad alta percentuale fashion, che chiede outfit più eccentrici, si può puntare sul lurex, ovviamente fisico permettendo, perché spesso gli abiti con tale texture sono particolarmente aderenti e ricalcano la silhouette. H&M, colosso svedese dell’abbigliamento, presente in tutto il mondo, ha fatto del minidress cangiante uno dei capi cult del suo brand, presente quasi ogni anno nelle collezioni. Il modello più gettonato, soprattutto per questo inverno, da indossare al veglione di capodanno come a un party, è quello corto con scollo profondo, in un lurex che somiglia ad una maglia metallica, simile a quella degli antichi cavalieri. LADY MARION E’ una dama d’altri tempi invece quella proposta da Dolce & Gabbana per le cene di gala e le serate speciali.

L’abito rosso, stretto in vita da un corsetto con lacci, le maniche svasate e la gonna svolazzante, impalpabile e lievemente trasparente, è perfetto per una moderna Lady Marion, romantico ma anche deciso e femminile. Per le amanti dell’arte l’abito da sera può essere anche ispirato a famose fantasie. Angelo Marani per questo autunno inverno propone una collezione in cui tinte e stampe rimandano all’impressionismo francese, al secessionismo viennese, al liberty anglo-italiano, al déco e al Jugendstil tedesco. L’abito lungo, sensuale e svolazzante, a motivo floreale, come un quadro di Monet, viene reso moderno e glamour da una stola in visone, portata su una spalla. Ideale per la prima della Scala, ha un’allure particolarmente sofisticato. E le scarpe? A parte il classico décolleté è importante osare, con sandali e sabot gioiello, come gli stiletti di René Caovilla e il modello chanel, metallico di Giorgio Armani. Per gli accessori ci sono dei must, con i quali si può scommettere sulla riuscita di un look. I top sono la borsetta gioiello firmata Dolce & Gabbana, preziosa e raffinata e quella con lunghe frange di Roberto Cavalli.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!