RSS Feed

Non lavare via l’abbronzatura

10/08/2012 by Francesca

Ti stai faticosamente guadagnando la tintarella? Non lavarla via la sera a casa con la doccia sbagliata. Ti tocca rientrare in città dopo un weekend o un paio di settimane al sole? Non perdere l’abbronzatura nei primi tre giorni in ufficio. Con qualche trucco facile facile e con i prodotti giusti potrai mantenere a lungo la pelle dorata. Dai doposole che prolungano la tintarella ai detergenti ad hoc, dagli autoabbronzanti alle creme che esaltano la tintarella. Non farai miracoli, ovvio: i tuoi cheratinociti, le cellule superficiali dove si accumula la melanina, andranno incontro per forza di cose alla naturale desquamazione, portandosi via il colore. È un processo che non puoi bloccare, ma rallentare sì. Scopri come.

AL MARE. L’abbronzatura che dura di più è quella presa gradualmente, senza scottature: quindi, mentre sei al mare, ricorda di proteggerti con un filtro solare adeguato e di evitare le ore più calde. «La sera va preferita la doccia, non troppo calda, al bagno, perché immergersi nell’acqua favorisce il distacco delle cellule superficiali della pelle», spiega Enzo Berardesca, direttore del dipartimento di dermatologia clinica dell’Istituto dermatologico San Gallicano di Roma. Scegli doccia-schiuma per pelli abbronzate: di solito sono a base oleosa e delicati, con un pH tra 4,5 e 5,5. Niente guanto di crine e, per asciugarti, un telo morbido, in modo da non sfregarti. Poi idrata la pelle con il doposole o con l’olio. Lascia perdere i prodotti che contengono alcol o profumi, che possono irritare e inaridire la cute, e le creme a base di acido gluconico, che facilitano il ricambio della pelle.

IN CITTÀ. La parola d’ordine è idratare: finisci il doposole e poi passa a creme idratanti, a base di vitamina E e aloe. Spalmale anche più volte al giorno, se ne hai bisogno: l’aria condizionata tende a seccare la pelle. Prima che la tintarella sbiadisca, puoi usare l’autoabbronzante: non fa male e ti permette di prolungarla senza stacchi. Oppure puoi esaltarla con creme perlate, che fanno risplendere la pelle. L’abbronzatura se ne sta andando a macchie? Fai uno scrub leggero o un peeling, oppure passa delicatamente un guanto di luffa inumidito per uniformare l’incarnato. Per depilarti evita la ceretta, che oltre ai peli porta via anche il colore. Latte doposole Capital soleil di Vichy (€ 23,19; in farmacia) per pelli sensibili. Latte nutriente doposole Kaleido di EuPhidra (€ 13,50; in farmacia), con olio di mandorle dolci, di jojoba e di semi di lino. Doposole viso Afterwards di Synchroline (€ 18; in farmacia), con acido ialuronico. Fissatore dell’abbronzatura Sun di Blu orange (€ 14,70; in profumeria), olio secco doposole idratante per il corpo.

Doposole antiage Sunleÿa di Sisley (€ 172; in profumeria), con estratti di salice bianco, prepara la pelle all’esposizione del giorno dopo. Crema doccia setosa all’olio d’argan Argane di Galénic (€ 12; in farmacia), nutre e idrata. Olio doccia Natural oil di Nivea (€ 4,96; al super), indicato per pelli secche, aiuta a mantenere l’abbronzatura più a lungo. Brume apaisante Bariésun di Uriage (€ 14,90; in farmacia e parafarmacia), spray doposole con acqua termale. Crema oligotermale con effetto glitter della linea Sun after di Biotherm (€ 35; in vendita in farmacia). Per viso e décolleté, siero setoso rigenerante e antietà Sunific di Lierac (€ 39; in farmacia). Latte doposole idratante Aloe di Equilibra (€ 9,90; al super), col 40% di aloe vera. Gocce doposole idratanti e riparatrici Sun secret di Korff (€ 25; in farmacia) per il viso. Acqua fresca profumata Eau sublime or di Roger & Gallet (€ 40,50; in farmacia), lascia la pelle dorata grazie alle microparticelle perlate.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!