RSS Feed

Novità in uscita, album da regalare

06/09/2011 by Francesca

I CINQUE ALBUM DI AGOSTO DA NON PERDERE E I CONCERTI DEGLI ARTISTI PIÙ ATTESI, DA PRENOTARE PER TEMPO

Turn it up – 12 luglio
È uscito lo scorso 12 luglio l’album di debutto di una coppia di cui almeno un personaggio è già noto. Parliamo di James Franco, l’attore di Spider-Man e 127 ore che, insieme a Kalup Linzy, un videoartista e performer di Brooklyn, ha realizzato il
suo primo disco. Non un album completo, ma solo tre tracce scaricabili in digitale: Rising (Both Sides Now), Turn It Up (So We Can Turn It Out) e Fly Away. Nel primo video, Rising, vediamo Franco in stile Enrico Ghezzi, che parla fuori sincrono.

Jeff Bridges – 16 agosto
Il ruolo del cantante in declino Otis, nel film per cui ha vinto il premio Oscar, Crazy Heart, gli è stato d’ispirazione. Era già un cantante blues per hobby, l’attore Jeff Bridges, con la sua voce roca figlia di una vita a fumar sigari. Ma dopo
quell’interpretazione ha preso la rincorsa per uscire con il suo primo album. Undici brani per i quali hanno collaborato anche i cantanti Roseanne Cash, Ryan Bingham e il chitarrista di Tom Waits Marc Ribot. E se sono rose…

Will Young
Echoes – 22 agosto
Quinto album di questa star britannica emersa grazie al talent show Pop Idol, grande voce del pop contemporaneo. Il 1º maggio 2006, Young è stato votato come l’artista britannico preferito di tutti i tempi in un sondaggio di una radio
commerciale, superando Robbie Williams, Paul McCartney e le Spice Girls. L’artista che ha vinto numerosi dischi di platino mantiene il massimo riserbo sulle tracce del suo quinto album, Echoes. Il primo singolo si intiola Jealousy.

Ganglians
Still living – 29 agosto
Avete mai ascoltato questa band di Sacramento, California? Se la risposta è sì, non serve aggiungere altro che il 29 agosto esce il nuovo album. Se la risposta è no, allora dovete correre ai ripari perché questa band che descrive la propria musica
come “pure naive headphone acid pop to drive to” e che potremmo tradurre in poppsichedelica-onirica-a tratti allucinata, molto californiana, è una chicca da avere nella propria collezione. Potete farvene un’idea ascoltando il primo singolo, Jungle.

Lenny Kravitz
Black and White America – 30 agosto
Sedici canzoni scritte, prodotte e arrangiate personalmente. Sono il risultato di tre anni di lavoro duro che il cantante polistrumentista di New York ha registrato tra Parigi e le Bahamas. Brani rock, con una nota di funk, per la prima volta prodotti con la casa discografica Roadrunner/Atlantic. Trascinanti come il primo singolo Stand. Lo vedremo anche in Italia, a novembre: il 20 al Palaverde di Treviso e il 21 al Mediolanum Forum Assago di Milano.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!