RSS Feed

Oro liquido/1

26/10/2012 by Francesca

Da tempo immemore, è il segreto di bellezza delle donne berbere. Con il suo suggestivo colore dorato e il delizioso profumo di nocciola, l’olio di argan ha preziose proprietà cosmetiche e alimentari. Idrata profondamente l’epidermide più secca, nutre efficacemente le pelli più esigenti, rigenera e distende i tratti segnati dal tempo. È un olio generoso come l’albero da cui viene estratto: 1 argania spinosa, simbolo della vita dal tronco nodoso e rami pungenti che si stagliano nelle zone più aride del sudovest marocchino, è una risorsa davvero preziosa. E non solo per la popolazione locale: l’Unesco, nel 1998, ha dichiarato Riserva della biosfera l’area tra Agadir e Essaouira, sede delle rade foreste di argania.

Il suo legno, duro e compatto, viene utilizzato soprattutto per il riscaldamento, le foglie coriacee nutrono cammelli e ovini e il frutto, una bacca fusiforme schiacciata dalle abili mani delle donne marocchine, libera i noccioli che, una volta spremuti, generano un fluido chiaro e gradevole. La sapienza berbera femminile lo consiglia usato al naturale per trattare disidratazione, eczemi e invecchiamento cutaneo. Se massaggiato sulla testa, contrasta la caduta dei capelli e doma i riccioli; applicato sulle unghie le rende forti e compatte. Ma l’olio di argan non ha solo una valenza estetica. Se i noccioli vengono tostati prima della spremitura, se ne ricava un olio alimentare dal sapore deciso e ottimo per condire il pane tradizionale o l’insalata. È anche la golosa colazione dei bambini della regione di Essaouira, che lo gustano in una crema spalmabile detta amlou, miscelato a mandorle e miele. Seinvece viene offerto all’ospite con gesto rituale, testimonia accoglienza, rispetto e amicizia.

Continua…


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!