RSS Feed

La sedia Jolly

23/11/2010 by Francesca

Aggiungi un posto a tavola, che c’è un amico in più… Ritornello famosissimo ma unn ospite in più a cena a casa (o in barca) spesso è sufficiente a creare il trambusto in sala di pranzo.
Le sedie in dotazione in ogni spazio infatti a volte non bastano per ospitare i commensali e in casi come questi – di emergenza coinviale improvvisa – si apprezza una sedia come Jolly, ideata in modo da occupare il minimo spazio possibile.

Realizzata in bambù dall’azienda Valdenassi (specializzata in arredamento nautico), Jolly nel momento in cui è aperta è una normale sedia dalle linee pulite ma una volta chiusa rivela la sua caratteristica vincente: ripiegata infatti ha uno spessore di soli 2 centimentri.

In un metro lineare si possono conservare fino a cinquanta sedie (il produttore Valdenassi Emanuele Maria ci confida che molte signore adorano collocarle in quel piccolo spazio che in molte case italiane si crea tra il frigorifero e le pareti della cucina) e un foro sullo schienale rende la sedia appendibile al muro, tra l’altro con un piacevole effetto estetico, quasi fosse un quadro naturale (che misura 54 x 87 x 2 centimetri).
La sottiglienza non inganni dal momento che è in grado di supportare un carico massimo di 150 chilogrammi.

Jolly, ecologica e prodotta nel rispetto della sostenibilità aziendale ha un costo di 239 inclusa iva, prezzo che può abbassarsi a seconda della quantità di sedie acquistate.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!