RSS Feed

Piccoli modaioli crescono

12/06/2014 by Francesca

I bambini amano imitare i genitori. Questo gioco di ruoli serve a rafforzare la loro identità, a farli sentire sicuri e, anche, a proiettarli in un mondo fantastico dove “i grandi” sono loro. Così le bambine, dopo aver guardato incantate la mamma prepararsi per uscire, rovistano nel suo guardaroba e le “rubano” scarpe, cappelli, sciarpe e indumenti vari per agghindarsi da signorine. Anche i maschietti si trasformano grazie alla camicia e alla cravatta di papà. Molti marchi del mondo della moda hanno cavalcato quest’onda imitativa e hanno realizzato delle linee junior perfettamente uguali a quelle adulto. Così quasi tutti gli stilisti hanno quest’anno il loro bambino che ricalca, nelle forme, nei colori e nei tessuti quelle dei grandi. E allora ecco le collezioni di Ermanno Scervino per le più piccole che si illuminano di cristalli e pietre, MissBlumarine riporta i temi floreali che tanto sono amati delle fan adulte di Anna Molinari, mentre le bambine di Laura Biagiotti Dolls scelgono abiti che rivisitano i capi culto Biagiotti.

STILE GRUNGE I giovani di Young Versace imparano da subito ad amare lo stile grunge fatto di maglie oversize, denim effetto pelle nera e camicie a scacchi rosso e nero mentre i ragazzi di Diesel Kid scelgono jeans ultra strappati da abbinare a biker jacket in total black e quelli di Philipp Plein Petite vestono jeans scoloriti e invecchiati con sopra il biker o la giacca in pelle in un continuo gioco di richiami “mini me” per genitori e bambini. Chi invece è nato da subito con le proposte “double size” è Vilebrequin, il marchio leader nei costumi padre-figlio (da questa stagione anche mamma-figlia), nato a Saint Tropez nel 1971, dallo spirito creativo di Fred Prysquel, giornalista di Formula 1. «Considero le vacanze – spiega Roland Herlory, CEO di Vilebrequin – un momento speciale di intimità per ogni famiglia: d’estate c’è più tempo per stare insieme, per giocare, per passare del tempo divertendosi. Vestirsi uguali a papà e mamma è un’occasione divertente per creare complicità e avvicinarsi ancora di più. La scelta di realizzare costumi per padri e figli, e ora anche per madri e figlie, è stata immediata: loro sono i perfetti modelli delle nostre creazioni».Concetto ribadito anche dalla designer Priscilla Gaya Petrò che, fin dall’esordio della sua linea Priscilla B, ha realizzato PriscillaB Dolls per la bambina che vuole essere uguale alla sua mamma.

LA COMPLICITÀ Milano Centro Storico, brand specializzato nella produzione di abbigliamento in cachemire, ha creato il progetto Cuore di Mamma… una linea di maglioncini identici per vestire mamma e bimba. Simbolo della collezione due cuori incastonati uno nell’altro a sottolineare il legame inscindibile che si crea tra una mamma e la sua bimba.Nata dall’unione della mente creativa di Tuyet Nga Cao Dinh e dal senso del business di Marc Stadel, A Simple Hug è invece una linea di camicie su misura perfettamente identiche per padre e figlio. Proprio come fossero racchiuse in un “semplice abbraccio” (traduzione di A Simple Hug) le due camicie possono essere rifinite con le iniziali degli “uomini di casa” o con una frase ricamata che richiami un gioco di complicità fra papà e bambino.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!