RSS Feed

Regala un libro

16/05/2012 by Francesca

La vendetta Marco Vichi, Guanda, pp. 201, € 16. Dov’è finita la leggerezza del commissario Bordelli a cui Vichi aveva dedicato una simpatica serie? Qui l’accantona e recupera, all’ennesima potenza, lbssessività dei suoi esordi, portandoci nel marciume: anni Ottanta tre barboni (descritti con una scrittura purulenta che ti fa sentire coperto di pustole e pidocchi), mettono in atto una vendetta contro un professorone che negli anni del fascismo, con una bravata, rovinò la vita a uno dei tre. Ritmo teso, grande esercizio di stile, ma il pretesto della vicenda e fragile come carta velina. Un romanzo di passaggio?

Stress and thè city Sandra Bonzi, Rizzoli, pp. 294, € 15. Sancirà Bonzi è la moglie di Claudio Bisio e insieme hanno scritto Doppio misto. Ora ci riprova da sola, continuando a raccontare le avventure espiranti della sua famiglia: la figlia Alice, a 15 anni, vuole occupare la scuola e dormire fuori casa, il figlio Federico cerca di convincerla a smettere di fumare, il marito non c’è mai quando i ragazzi, ormai adolescenti, la mettono in crisi con le loro domande esistenziali. Piccoli episodi di vita quotidiana, raccontati con una solida vena umoristica.

La donna dei fiorì di carta Donato Corrisi, Longanesi, pp. 176, €11,60. 1916, sul monte Fumo sta per consumarsi una battaglia tra austriaci e italiani. In una caverna isolata, un altro confronto. Tra un prigioniero che all’alba sarà fucilato se non «parla» e il medico che in una notte deve convincerlo. Non si sono mai conosciuti e non sanno quanto le loro vite siano legate. Un thriller (ma l’autore lo definisce un noir) sospeso fra realtà e leggenda che ipnotizza, complice quel sottile filo di fumo che l’attraversa.

I giorni chiarì Zsuzsa Bank, Neri Pozza, pp. 458, € 18. L’amicizia di tre ragazzini, a Ileidelberg negli anni 60: tre vite segnate da assenze, tragedie familiari e perfino il rapimento di un fratellino mai più ritrovato. Ma nelle lunghe ore di gioco insieme, la luce chiara dell’infanzia riesce a cancellare tutto. Solo dopo molti anni, quando i tre amici si ritroveranno da adulti, si sveleranno finalmente i segreti invisibili agli occhi dei bambini.

L’erotismo di Oberdan Baciro Lelio Luttazzi, Einaudi, pp. 158, € 17. Un libro molto gustoso che parla di sesso. Chi ha in mente Luttazzi elegante intrattenitore potrebbe stupirsi, ignorando che la vena ironica è sempre stata per lui elemento costitutivo. Si narrano, con aria garbatamente demodé, le vicende eroticomiche di Oberdan nella 1 rieste degli anni Trenta, con una madre «vedova, maestra, fascista e rompicoglioni». P’in dalla più tenera età è attratto dalle donne, ma l’incontro tanto atteso tarda e non resta che affidarsi a quell’arte che Woody Allen definisce «fare l’amore con qualcuno che ti conosce molto bene». Leggero come uno swing al pianoforte, divertente. E profondo.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!