RSS Feed

Righe, quadri e colori

04/03/2013 by Francesca

Seriali come patterns della computer graphic, psichedeliche quanto un brano elettropop e sempre definite con rigore assoluto, le grafiche bicolore irrompono con la loro penetrante capacità espressiva. Un nuovo approdo visivo si profila, capace di esaltare l’astrazione geometrica replicando all’infinito la dinamica relazione tra spazio e colore, quasi si trattasse di un travaii situé di Daniel Buren. Come nelle installazioni dell’artista francese, dove il tema a strisce è dominante – dopo il successo al Grand Palais di Parigi in occasione di Monumenta 2012, ora è il momento di Cercles ef Carrés, una collettiva itinerante promossa dal Centre Pompidou Mobile, il primo museo nomade al mondo – le righe per lo più alternano un colore al bianco nel total-look dal forte impatto o, più semplicemente, concentrandosi negli accessori.

Dove decorano il solido tacco a pilastro dei sabot con plateau squadrato, rendono spiritose le stringate fiat dal codice maschile o allungano otticamente la zeppa delle open-toe in rosso vistoso. Altre volte, invece, il gioco è tra due cromie vivaci, che fanno a gara per rubarsi la scena – come nelle slipper shoes rosse e blu – ma finiscono con lo stemperarsi nel ton-sur-ton della clutch rettangolare con tracolla a catena. Per entrare nel mood della pump a stiletto verde e turchese con stampe rétro, basta sfogliare un catalogo di design degli anni Sessanta e rileggere il paragrafo Disegni geometrici policromi, lo stesso che raccoglie i motivi a intreccio tricot style della minibusta rigida, ma anche il disegno a tessuto delle francesine con dettagli monocolore.

Dalla linea retta al cerchio, il passaggio è breve: micro o macro, i pois non mancano all’appello e svecchiano le classiche college basse, mentre rendono leziose le ballerine dal profilo a contrasto. Intramontabile come l’icona di Brigitte Bardot che l’ha reso celebre, il Vichy check non dissimula toni romantici, specie nella versione rosa, e attenua la prepotenza dei sandali a zeppa, così come l’eccentricità del papillon.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!