RSS Feed

Stile tribale

05/03/2013 by Francesca

Sono di Duro Olowu, stilista proveniente dalla Nigeria, molte delle mise che Michelle Obama indossa negli eventi ufficiali – a cominciare dall’abito bicolore della prima elezione Barack 2008 – e quelle di altre celebrities del jet set internazionale come Kristin Davis e Keira Knightley. Creazioni dalle pennellate tribali e dall’allure fiera, briosa e vitale. Ma Olowu è solo uno dei diversi interpreti del cosiddetto ‘nigerian style’, del quale oggi sono protagonisti anche stilisti come Deola Sagoe o Bridget Awosika designer, non per forza autocani, che dalle coste del Golfo di juinea rubano i tessuti e le tradizioni, il patchwork brillante e le trame ancestrali, i simboli totemici e il folcklore contagiante.

Celebrando così un trend vibrante e versatile, legato a usanze antiche e affascinanti come quella di dipingere i cotoni con le argille dei fiumi o di abbinare ogni abito con un particolare hair styling. Uno stile nato dalla cultura del riciclo a ogni costo e dall’uso di materiali inusuali che creano incredibili alchimie materiche, grazie a legno, plastica, corda e rafia. Gli accessori dell’estate percorrono questa strada per portare alla ribalta una modernità che si lascia contaminare da insolite rivisitazioni e abili mix di materiali per niente scontati, anzi studiati per celebrare un mood ibrido e vivace, sempre tribal chic.

Nel quale gli intrecci di perline che decorano collari e maxi creole si alternano agli zig zag di colori che influenzano shoulder bag e plateau per mescolarsi, alla fine, alle frange che sfilano sui profili di pochette e stole. Un carosello cromatico dal forte impatto che riporta alle atmosfere e alle suggestion anticipate dalla Lagos Fashion and Design Week dello scorso ottobre: uno sguardo imperdibile sull’estate che verrà


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!