RSS Feed

Tablet, regalo perfetto

29/09/2011 by Francesca

Un sondaggio condotto da Citigroup nel mese di luglio rivela un dato che in molti sospettavano da tempo: i tablet sono considerati giocattoli dalla maggior parte di coloro che li comprano. Non solo: fra le motivazioni d’acquisto non c’è l’utilità pratica.
A portare a questo risultato sono state le opinioni di 1.800 persone residenti in Stati Uniti, Regno Unito e Cina, di cui il 62 percento ha ammesso di avere in programma l’acquisto di un tablet entro 12 mesi per regalarsi “un nuovo giocattolo/gadget”.

Insomma, nonostante gli sforzi dei produttori per farcire i tablet con processori sempre più potenti, display ad alta risoluzione e funzioni avanzate, l’utilità riconosciuta a questi prodotti parrebbe inferiore a quella di una console portatile.
La seconda motivazione d’acquisto, infatti, è quella del regalo, e solo alla quarta posizione si trova la sostituzione di un computer, con un distacco decisamente marcato dalla prima posizione. Non solo: la percentuale di coloro che si sono fatti un’idea di gadget o di cadeau associata al tablet è in rapida crescita: a novembre dello scorso anno questa idea era condivisa solo da 44 percento degli intervistati.

A questo punto viene da chiedersi per cosa vengono poi usati i tablet. In questo frangente non ci sono grosse novità rispetto a quanto svelato dalle ricerche precedenti: navigazione web, messaggistica, social networking, digital media e lettura di libri digitali si confermano gli usi primari per questa categoria di sistemi. In dettaglio, il 67 percento degli utenti usa per lo più il browser per navigare in Internet, il 55 percento usa il tablet anche per gestire la posta elettronica e la messaggistica istantanea.
Citigroup ha però rilevato che restringendo la ricerca all’iPad la situazione è leggermente differente, in quanto i proprietari del tablet della Mela tendono a scaricare più applicazioni rispetto a quelli dei prodotti concorrenti. Addirittura l’81 percento dei proprietari di iPad pagano volentieri per scaricare le app, mentre in ambito Android mette mano alla carta di credito solo il 43 percento della clientela.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!