RSS Feed

TI REGALO UNA SERATA O MILIONI DI CANZONI

24/12/2013 by Francesca

Avete letto il libro di David Byrne (il titolo è «Come funziona la musica», lo pubblica Bompiani, costa 28 euro, è un regalo perfetto per chi con la musica ha un rapporto tutto di cervello) e magari avete saputo del suo intervento su The Guardian (titolo: «Internet succhierà via tutta la creatività dal mondo») e giustamente vi chiedete: che fare? Una possibilità è abbandonarsi allo spirito del tempo e sposare la musica digitale fino in fondo, dimenticando i supporti fisici tradizionali e perfino i file mp3. Regalando per esempio un servizio di streaming, che consente l’accesso a una trentina di milioni di canzoni (che dunque si possono ascoltare ma non scaricare): Spotify e Deezer, che si dividono questo mercato, prevedono entrambi la possibilità di donare mesi di accesso al loro immenso archivio. Spotify parte dal mese (a 9,99 euro) e arriva all’anno (119,88 euro), Deezer dai tre mesi (29,97 euro) all’anno (99,90 euro).

Oppure, si può puntare sul futuro vero della musica, che stranamente assomiglia al suo passato: l’esperienza dal vivo. Da qualche tempo, i biglietti per i concerti vanno in vendita con mesi e mesi d’anticipo: il calendario del 2014 ha già diverse caselle occupate. Luca Carboni, per esempio, è un’idea regalo niente male: pre-natalizia (c’è ancora qualche biglietto per il superconcerto con ospiti del 20 dicembre a Bologna) e per l’anno che viene: il suo tour parte a febbraio da Roma (il 5) e prosegue per Padova, Milano, Torino, Cremona, biglietti intorno ai 30 euro. Per restare agli italiani, il Vasco Rossi da regalare è quello dell’Olimpico romano il 25, 26, 30 giugno e a San Siro (Milano) il 4, 5, 9 luglio, con prezzi da 42 euro a salire.

Robbie Williams festeggia il 1° maggio al Palaolimpico torinese con un concerto swing da 63 euro (idea-regalo da ricchi: il pacchetto vip da 520 euro), gli Skunk Anansie a marzo portano il loro concerto acustico a Bergamo, Roma, Bologna e Padova a marzo (biglietti da 34,50 euro), Tori Amos torna a giugno a Milano e Padova, e solo per stare sul rockettaro chic. Emozioni più forti a Roma, il 1° luglio, con i Metallica (chi compra ora il biglietto da 69 euro può anche partecipare al referendum online che sceglie la scaletta) o Depeche Mode (a Torino, Milano e Bologna dal 18 al 22 febbraio, solo questi ultimi due hanno ancora – pochi biglietti in vendita). Un regalo apprezzatissimo, per un (meglio, una) adolescente, è l’agognatissimo – e carissimo: circa 80 euro – biglietto per degli One Direction: a Milano lo stadio, il 28 e 29 giugno, risulta esaurito, l’Olimpico di Torino (6 luglio) dovrebbe avere ancora qualche disponibilità.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!