RSS Feed

Tocco magico

19/03/2014 by Francesca

1. Lunga tenuta Un velo di Touche Éclat sfumato sulle palpebre, prima dell’ombretto, e il make up si mantiene impeccabile per ore. Si può anche mixare alla matita nera, per creare un trucco smoky più intenso.
2. Sguardo in luce Basta un clic per cancellare le ombre sotto gli occhi: il segreto è nella texture ultra fine e illuminante di Touche Éclat, che si applica con un tocco del pennello e si sfuma picchiettandolo con le dita.
3. Easy sculpting Più rilievo ai tratti del viso? Per un effetto highlighter, basta optare per una nuance chiara e metterne un tocco su zigomi, centro della fronte, dorso del naso e mento.
4. Antifatica Voglia di ritrovare un aspetto disteso a fine giornata? Una pennellata di Touche Éclat sulla piega tra narici e angoli delle labbra cancella in un istante ombre e stanchezza.
5. Effetto repulp Sfumato sulle labbra, è la base ideale per il rossetto. E per un effetto volume immediato, basta sfumarne un tocco sull’arco di Cupido. stylo forever

È il 1992 quando Yves Saint Laurent inventa lo stylo illuminante Touche éclat, presto eletto fétiche de beauté dalle donne di tutto il mondo. I suoi plus? La formula fluida, idratante e setosa, ricca di pigmenti Ampli Light che catturano la luce, l’astuccio dorato très chic e l’estrema versatilità, che permette un utilizzo a 360 gradi. Il suo successo continua anche oggi, con un Touche éclat venduto ogni 10 secondi.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!