RSS Feed

Trench

27/08/2012 by Francesca

Siamo tutti in trincea. E allora abbigliamoci nel modo giusto! Per questo finale di stagione, per le giornate piovose, o per le sere più fresche il must have è uno solo: il trench. Ha più di 100 anni, ma non li dimostra affatto, tanto da essere protagonista anche delle collezioni autunno-inverno del prossimo anno. Il suo nome viene dall’inglese trench coat, che significa cappotto da trincea, e proprio all’esercito si rimanda la sua origine. Nel 1901 l’allora ministro della Guerra britannico ne ordinò alla Burberry, azienda che già dal 1856 produceva impermeabili in gabardina, un modello a metà tra l’impermeabile d’ordinanza e il cappotto militare. E così nacque il classico trench, che ancora oggi, nonostante la costante evoluzione, mostra caratteristiche intramontabili come le spalline, il sottogola, la cintura, la chiusura a doppiopetto e la falda triangolare sovrapposta all’allacciatura per una miglior chiusura.

In origine era color kaki, perché legato all’ambito militare, ma da quando è diventato un capo trendy la palette cromatica si è arricchita di nuove combinazioni ed osa tonalità ed accostamenti di tessuti dall’effetto moderno. Un solo accorgimento: protegge sì dalla pioggia e dalle intemperie perché è impermeabile, ma non dal freddo. Per questo motivo va indossato sulla giacca, sul gilet imbottito o su maglioni di una certa consistenza quando le temperature sono più rigide. CLASSICO Bon ton e classico, modello a doppiopetto con falda triangolare ad aumentare la vestibilità. La ricerca nei materiali ha reso lo stile del trench un evergreen valido per tutte le occasioni. Dalle mise più casual ai tailleurs più eleganti l’importante è giocare con gli accostamenti.

Burberry Porsum, azienda leader nella produzione di trench, rivisita i grandi classici ed aggiunge quadri british style e colore. Lucido e glamour il modello di Emilio Pucci in gabardina effetto plastica, di una nuance particolare: un mix tra il beige chiaro e il rosa cipria, uno dei colori protagonisti della prossima stagione. Color tabacco, dal fascino retrò in stile Humphrey Bogart invece per Comptoir des Cotonniers. OLD STYLE Da sinistra. Trench nero doppiopetto con cinta in vita, Phard. Modello classico color kaki, Comptoir des Cotonniers Ispirazioni proiettate al futuro per le rivisitazioni del classico trench coat. Le linee sono più essenziali, quasi spigolose, i bottoni o sono in primo piano o si celano dietro chiusure a scomparsa, rievocando atmosfere alla Blade Runner o di stampo navy. Minimal e chic il trench, ad esempio, il trench di Trussardi, con importante collo da tenere rigorosamente alzato. I bottoni non si vedono, e la chiusura, ad accappatoio lo rende ancora più glamour. Effetto cangiante per il Blumarine, che propone un trench iridescente silver, per chi non vuol passar inosservata, ma con classe. Army style invece per Custo Barcelona. Il suo trench non ha il famoso collo, ma bottoni a pallina dorati e tasche alte e ben evidenti.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!