RSS Feed

Un braccia contro l’Aids

27/01/2012 by Francesca

Un bracciale contro l’Aids. Artista miliardaria vicina alle famiglie Ford e Bush, Mary Fisher aveva 40 anni e due figli quando scoprì di aver contratto l’Aids dall’ex marito eroinomane: «Oggi ne ho 63 e aiuto le donne dello Zambia, malate anche loro», dice. Come? Grazie al progetto Abataka creano bracciali di perline e si pagano le cure. I bracciali -bellissimi – si comprano online (maryfisher.com, da 112 €) o a Milano da Pellini (via Morigi 9). Su ogni confezione trovate nome e storia di chi li ha creati.

Mary Fisher è un artista, attivista, speaker e autrice che viaggia per il mondo sostenendo per coloro che condividono il suo status di sieropositivo. Creando opere potenti com mezzi di comunicazione diversi, Maria fonde l’arte con la passione. Raggiungendo così diversi obiettivi che la rendono madre, artista e donna che convive con l’Aids. Ha raggiunto i suoi obiettivi, manda avanti opere come messaggera di sensibilizzazione sull’AIDS, per sfida, per ispirare e per insegnare.

Dal 1992 il suo intervento dal titolo “A Whisper to AIDS” presso il National Convention, Maria ha raggiunto centinaia di milioni di persone in tutto il mondo con per la passione nel combattere la sua convivenza con l’Aids e nello sconfiggere i pregiudizi nei confronti dell’AIDS.
Ha fondato la Mary Fischer Care, fulcro delle sue battaglie, che mette a disposizione un fondo di sostegno a lungo termine per le persone affette da Aids.


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo esaurito. Ricarica il codice!